165 Views

La Sardegna e la Sicilia sono le isole più grandi d’Italia e sono tra le mete preferite per le vacanze estive italiane all’insegna della cultura, del mare e del divertimento, ma sono anche destinazioni che possono essere visitate tutto l’anno senza il caos dei turisti.

I collegamenti tra la Sardegna e la Sicilia sono garantiti ogni settimana, sia in bassa che in alta stagione. Il porto principale della Sardegna è quello di Cagliari, dove fanno scalo anche le navi che collegano l’isola con le altre città italiane, tra cui Trapani. Ma cerchiamo di capire, nel dettaglio, come raggiungere la Sicilia dalla Sardegna e viceversa.

Come arrivare in Sicilia partendo dal porto di Cagliari

Il porto di Cagliari, come anticipato, è il punto di partenza privilegiato per imbarcarsi sui numerosi traghetti che collegano la Sardegna con la Sicilia. Inoltre, Cagliari è ben collegata anche con gli altri porti, quali Napoli, Genova, Livorno, Salerno e Civitavecchia ed è quindi facilmente raggiungibile anche da altre regioni, per uno scalo prima di arrivare in Sicilia.

Se si vuole organizzare un tour alla scoperta delle isole italiane, infatti, si può prendere il traghetto da una di queste città, visitare la Sardegna e per poi ripartire verso la Sicilia. Ad esempio, una volta giunti in Sardegna, è possibile imbarcarsi sulla nave Cagliari Trapani con andata e ritorno, la quale parte ogni settimana e collega le due città in circa 11 ore e 30 minuti. Inoltre, i traghetti e le navi offrono a bordo numerosi servizi, al fine di rendere la traversata piacevole. Un altro aspetto importante da considerare, è la possibilità di imbarcare la propria auto o camper, l’ideale per chi preferisce utilizzare un mezzo di trasporto proprio per muoversi in autonomia una volta raggiunta la destinazione. Tuttavia, è necessario specificare quest’opzione al momento dell’acquisto del biglietto, selezionando tipologia e modello del veicolo.

Inoltre, se ci si imbarca con veicoli al seguito, bisogna presentarsi all’imbarco almeno due ore prima dell’orario stabilito per la partenza.

Porto di Cagliari e porto di Trapani: i servizi offerti

Il porto di Cagliari è un punto strategico per raggiungere diverse destinazioni, tra cui la Sicilia. Si tratta di un porto che è facilmente accessibile e ben collegato alla stazione e all’aeroporto, da dove è possibile prendere un servizio di navetta con partenza ogni 30 minuti.

Inoltre, per chi arriva in auto e vuole lasciare la macchina al porto, è presente un ampio parcheggio presso il Molo Rinascita ed è possibile prenotare il posto con anticipo. Il molo è anche collegato con la ex Stazione Marittima con un servizio di navetta accessibile anche per chi ha disabilità.

Dal porto si raggiunge facilmente la città di Cagliari. Qui, nel capoluogo sardo, si può visitare il centro storico e le vie commerciali, passeggiando per qualche minuto prima di imbarcarsi sul traghetto.

Una volta arrivati al porto di destinazione, ovvero quello di Trapani, non vi resterà che scendere dalla nave. Quest’operazione a volte può richiedere diversi minuti, data la grande mole di persone presenti sul traghetto, soprattutto nei periodi di alta stagione.

Giunti sulla terraferma troverete molti servizi nei pressi del porto: bar, ristoranti, tour operator e altro, tra cui anche società di noleggio automobili, qualora siate arrivati in Sicilia con l’intento di affittare un’auto per il vostro viaggio, qui troverete tutto ciò di cui avrete bisogno.

Comments

comments