juveconteLazio alla seconda giornata, Inter alla terza, il Milan alla settima e la Fiorentina all’ottava, con tanto di Derby alla sesta, l’avvio del campionato 2013/14 per la Juventus è bello tosto, ma per Antonio Conte, che pretende dai suoi uomini la massima concentrazione in ogni gara, l’ordine delle partite ha un’importanza secondaria: «In realtà in un torneo come la Serie A, dove tutte le squadre sono molto preparate tatticamente, commentare il calendario ha poco significato – spiega il mister dal ritiro di Palo Alto – Quando si scende in campo non si deve guardare al nome degli avversari, perché si possono trovare difficoltà contro chiunque se non lo affronti con grande rispetto e preparazione.

Comments

comments