Passi avanti nell’inchiesta che riguarda l’atroce attentato di ieri (19 maggio) a Brindisi dove una violenta esplosione ha provocato la morte di una studentessa di 16 anni e diversi feriti tra gli alunni della scuola intitolata a Morvillo-Falcone.

Gli inquirenti sembrano escludere la pista mafiosa e sono orientati a ritenere che si sia trattato di un gesto isolato. Ci sarebbe, inoltre, un video nel quale si vede l’attentatore che preme il telecomando che genererà l’esplosione. Sarebbe pronto l’identikit dell’attentatore.

Comments

comments