E’ all’insegna della massima ambizione, quella rivolta alla vittoria, che BB Competition si appresta ad archiviare la stagione sportiva 2020. Il sodalizio spezzino sarà chiamato a difendere il primato conquistato nella precedente edizione schierando – sulle strade del “Ciocchetto Event” in programma nel prossimo fine settimana – l’undici volte campione italiano rally Paolo Andreucci.

Una collaborazione, quella tra il pilota garfagnino e la scuderia ligure, concretizzata grazie al rapporto instaurato tra il sodalizio ed il team PRT, struttura che metterà a disposizione del fresco vincitore del Campionato Italiano Rally Due Ruote Motrici la propria Citroën C3 R5, con il pilota supportato – come è sua consuetudine – da Peletto Racing Team e da Pirelli per quanto riguarda la fornitura degli pneumatici. Ad assecondare le aspettative delle parti sarà chiamato l’esperto copilota David Castiglioni.

“Visti gli ottimi rapporti maturati con il pilota Paolo Andreucci ed il team PRT di Daniele Pellegrineschi, abbiamo proposto una collaborazione per questo evento – il commento di Claudio Arzà, presidente di BB Competition – sarà per la nostra scuderia una valida opportunità per ringraziare i nostri partner del loro fondamentale supporto in un anno di difficoltà generale, regalando loro la grande visibilità che un campionissimo come Paolo può garantire. Una gara, il Ciocchetto Event, a noi molto cara e che ho avuto modo di affrontare e vincere nella passata edizione, con David Castiglioni al mio fianco. A lui, nel prossimo fine settimana, spetterà l’onore di assecondare Paolo Andreucci in quella che speriamo possa essere un’altra occasione per festeggiare su queste strade”.

Saranno orientate su due diversi impegni, le aspettative rivolte da MM Motorsport verso le prove speciali proposte dall’ultimo fine settimana agonistico della stagione sportiva 2020. Il team lucchese vedrà il proprio parco vetture atteso protagonista sull’asfalto del “Ciocchetto Event”, in programma all’interno della tenuta “Il Ciocco” di Castelvecchio Pascoli e sui fondi catramati del Rallye National de Balagne, in Corsica, a conferma di una programmazione di “respiro” internazionale, caratteristica divenuta – negli anni – elemento distintivo del sodalizio.

Tre, le vetture “gommate” Pirelli schierate al “Ciocchetto Event”, con Andrea Marcucci intento a confermare le buone sensazioni destate al volante della Skoda Fabia R5 nella precedente edizione, archiviata in sesta posizione assoluta. Al suo fianco siederà, nel ruolo di copilota, Richard Gonnella, parte integrante di una programmazione 2020 che ha visto il driver impegnato anche nel contesto tricolore del Rally Il Ciocco. Tredici, le prove speciali previste dal format di gara: un contesto che vedrà – per la prima volta in assoluto – Vittorio Ceccato al volante della Skoda Fabia R5. Un’esperienza che il pilota bassanese è pronto a condividere con Rudy Tessaro, a chiusura di una stagione sportiva che lo ha visto partente, in quattro occasioni, sul sedile della Peugeot 208 T16. Debutto assoluto nella disciplina per Francesco Marcucci, atteso su Peugeot 208 R2B nell’intento di garantirsi un approccio soddisfacente con la francese a due ruote motrici. Al suo fianco siederà l’esperto Massimiliano Bosi, copilota di spessore internazionale chiamato ad assecondare le aspettative del giovane driver.

Anch il team lucchese MM Motorsport  vedrà il proprio parco vetture atteso protagonista sull’asfalto del “Ciocchetto Event”.

Tre, le vetture “gommate” Pirelli schierate al “Ciocchetto Event”, con Andrea Marcucci intento a confermare le buone sensazioni destate al volante della Skoda Fabia R5 nella precedente edizione, archiviata in sesta posizione assoluta. Al suo fianco siederà, nel ruolo di copilota, Richard Gonnella, parte integrante di una programmazione 2020 che ha visto il driver impegnato anche nel contesto tricolore del Rally Il Ciocco. Tredici, le prove speciali previste dal format di gara: un contesto che vedrà – per la prima volta in assoluto – Vittorio Ceccato al volante della Skoda Fabia R5. Un’esperienza che il pilota bassanese è pronto a condividere con Rudy Tessaro, a chiusura di una stagione sportiva che lo ha visto partente, in quattro occasioni, sul sedile della Peugeot 208 T16. Debutto assoluto nella disciplina per Francesco Marcucci, atteso su Peugeot 208 R2B nell’intento di garantirsi un approccio soddisfacente con la francese a due ruote motrici. Al suo fianco siederà l’esperto Massimiliano Bosi, copilota di spessore internazionale chiamato ad assecondare le aspettative del giovane driver.

Luigi Ricci, Alessandro Biordi (Hyundai i20 R5 #11, Movisport)

Sarà un tris d’effetto, il ventaglio di partecipazioni che Movisport, nel fine settimana che sta arrivando andrà a proporre al “Ciocchetto Event”. La scuderia reggiana, infatti, sarà presente con tre portacolori, tutti in gradi di dare impulso alla sfida e di mettere in bacheca risultati di spessore.

Dopo oltre un anno dalla sua ultima partecipazione (Rally delle Marche 2019-terzo assoluto), il bresciano Luigi Ricci torna ad indossare il casco ed a stringere tra le mani il volante della Hyundai i20 R5, affiancato da Lorenzo Ercolani. Il pilota bresciano, uno dei rallysti italiani più esperti di gare sterrate, si rimette in discussione tornando a correre un rally su asfalto dopo ben 11 anni, dal rally del Friuli del 2009 ed al “Ciocchetto” sarà per di più al debutto. Un debutto comunque di lusso, il suo, visto il valore dimostrato nel tempo, e sicuramente la sua perizia sui fondi a scarsa aderenza, nelle spesso scivolose strade del Ciocco potrà portarlo a lottarsela per i posti da alta classifica.

Un altro Scandola, Riccardo, farà presenza al Ciocco. Il fratello maggiore di Umberto, oramai sempre più nelle vesti di Team Manager, si è voluto fare il classico regalo di Natale salendo, insieme a Daniele Pasi, sulla Hyundai i20 della squadra da lui diretta. Sarà la terza volta, per lui, dentro le strade del “Ciocchetto, avendovi già corso nel 2017 e 2018, entrambe le volte con Pasi ed entrambe le volte finiti al terzo posto assoluto. Logico quindi pensare in grande, pur se in debito di ritmo perché fermo da due anni.

Pensa in grande anche il terzo alfiere della MM,  il reggiano Gianluca Tosi. Per il pilota di Castelnuovo Monti, reduce da una stagione nell’IRCup decisamente da dimenticare (indorata dal secondo posto a Salsomaggiore, in Coppa Italia), la gara del “Ciocchetto” dovrà essere quella per ritrovare il sorriso, correndo su strade che lo scorso anno, alla sua prima partecipazione, lo ispirarono a tal punto che lo portarono bene al terzo posto assoluto.

In coppia con il fido Alessandro Del Barba, sulla Skoda Fabia R5 di GIMA Autosport, il portacolori di Movisport sarà dunque uno degli “osservati” speciali dell’evento natalizio nella tenuta del Ciocco, dovendo comunque affrontare avversari di rango, in una due giorni di sfide altamente adrenaliniche, come nella più vera tradizione della gara che da quasi trent’anni infiamma il periodo natalizio.

Il 2020 per noi è decisamente da dimenticare – commenta Tosia parte le difficoltà date dalla pandemia, che non fa star bene nessuno, il campionato IRCup non è andato come volevamo e poi contiamo anche che ci è sparita la gara di casa dell’Appennino Reggiano . . .  Contiamo dunque su quest’ultima gara del Ciocchetto non certo per risollevare l’intera stagione ma se non altro per chiudere con il sorriso e fare un pieno di fiducia per l’anno prossimo. Lo scorso anno salimmo sul podio, quest’anno come minimo vorremmo rifare uguale, pur se la vedo dura, con il valore degli avversari che è annunciato . . . ”.

A livello di piloti si segnala al Ciocchetto la presenza al via di Andrea Volpi, il driver di Portoferraio sarà alla sua quinta gara stagionale di una stagione avvalorata da due quarti posti (Maremma e Pomarance), un sesto posto all’Elba tricolore WRC ed un ritiro, sempre nella sua isola, ma alla gara storica, mentre al “Ciocchetto” sarà alla terza esperienza, l’ultima delle quali lo scorso anno chiusa ai piedi del podio in quarta posizione.

Ci riprova, il portacolori del Bardahl Rally Team Elba di nuovo al volante della Skoda Fabia R5, stavolta firmata dalla alessandrina GIMA Autosport, proprio con la regia di Bardahl Italia che non ha voluto mancare all’appuntamento di chiusura stagionale, ritrovando al suo fianco la giovane copilota lucchese Jessica Fredianelli (che lo ha affiancato al Trofeo Maremma), andando alla ricerca di una conferma del feeling con la gara, sempre ricca di insidie, magari anche cercando di salire sul podio assoluto.

“Il Ciocchettocommenta Volpiè dalla sua nascita il classico di fine anno direi immancabile, per l’atmosfera “natalizia” che si respira ed anche per l’agonismo che sprigiona dato che il percorso si presta bene alle sfide più accese per quanto anche assai insidioso. Lo scorso anno finii quarto, quest’anno, ritrovando accanto a me Jessica Fredianelli non mi dispiacerebbe fare un salto in avanti e salire sul podio, ma leggendo l’elenco iscritti credo sarà dura, ci saranno grandi avversari, tra l’altro ben forniti. Sotto l’aspetto tecnico-sportivo dovrò prendere confidenza con la Fabia della Gima, ma non credo di avere problemi, team e vettura sono al top. La cosa più importante credo comunque sarà, per tutti, il dare il proprio contributo mediante lo sport a guardare avanti e cercare di superare questo lungo momento che ci ha condizionati praticamente in tutto. Quello del Ciocchetto sarà dunque un nuovo messaggio forte dato dal mondo dei rallies a guardare avanti e pensare in positivo. Un grazie a Bardahl Italia per il forte stimolo che ci ha dato a partecipare”.

Il Ciocchetto Event, in programma all’interno della tenuta “Il Ciocco” di Castelvecchio Pascoli, vedrà accendere i motori nella giornata di sabato, dalle ore 15. L’indomani, domenica 20 dicembre, la seconda ed ultima tappa che si concluderà alle 13.50. Tredici le prove speciali in programma, di cui una Super Prova Speciale in notturna, nella giornata inaugurale.

 

Comments

comments