36 Views

BB Competition si è confermata protagonista a Casciana Terme, replicando le performance che – nel corso delle ultime stagioni – hanno contraddistinto l’impegno dei portacolori schierati sulle prove speciali della provincia di Pisa. La scuderia spezzina ha festeggiato sulla pedana d’arrivo la vittoria del Trofeo Nicola Sardelli, memorial intitolato al pilota che ha legato la propria carriera a vetture di Gruppo N, riconoscimento conquistato da Pietro Bancalari e Simona Righetti, sulla Renault Clio RS “gommata” Michelin ed assistita tecnicamente dalla stessa BB Competition. Oltre al primato di classe, l’equipaggio si è contraddistinto con una ventitreesima posizione assoluta, su centosei vetture partenti. Un vero e proprio monopolio del sodalizio spezzino, quello espresso negli equilibri della categoria riservata agli esemplari da 2000 cc di Gruppo N, con Alberto Verardo e Cristina Rinaldis che hanno archiviato la penultima manche della Coppa Rally di Zona 6 alle spalle dei compagni di scuderia Bancalari-Righetti, ad un solo secondo e mezzo di ritardo. Prosegue con soddisfazione, quindi, il percorso rivolto alla Coppa Rally di Zona da parte dell’equipaggio, al secondo – soddisfacente – podio consecutivo con i colori di BB Competition.

Seconda posizione di classe A7 per Mariano Mariani, interprete al volante della Renault Clio Williams “gommata” Michelin e che ha visto, sul sedile di destra, Rita Onniboni. Per il pilota spezzino, il Rally Casciana Terme è stata la prima occasione stagionale di utilizzo della vettura. Chilometri utili all’apprendistato con nuove coperture per Massimo Pucci, affiancato da Silvio Gabrielli sulla Renault Clio S1600 di Erreffe Rally Team, vettura equipaggiata con pneumatici Pirelli. Il driver versiliese ha concluso il confronto in quarta posizione di classe, interpretando al meglio le caratteristiche del percorso, non congeniali al suo stile di guida.

È una seconda posizione carica di conferme, quella conquistata da Jolly Racing Team sul podio “scuderie” del Rally Casciana Terme, penultima manche della Coppa Rally di Zona 6 che ha interessato – nel fine settimana – la provincia di Pisa. La scuderia di Larciano ha, così, cementato ulteriormente la leadership nella classifica a squadre del campionato, elevandosi grazie ad una prestazione corale di grandi contenuti.

Tredicesimo assoluto ha concluso Marco Ramacciotti, sulla Skoda Fabia Rally2 condivisa con Filippo Caturegli: un risultato importante per il driver che, sulle strade della provincia di Pisa, cercava chilometri per mettersi alle spalle l’uscita di strada accusata alla recente Coppa Città di Lucca. Seconda posizione di classe K10 per Sandro Incerpi e Lorenzo Quarta, su Peugeot 106 Maxi. Il driver, accusato un problema sulla prova inaugurale, è rientrato in gara il giorno seguente con una penalità, rimontando fino ad arrivare alle spalle del vincitore, a poco meno di otto secondi. Vittoria nella classifica Under 25 per Lorenzo Ticciati, in gara su Peugeot 106 insieme al copilota Simone Brachi. Il giovane portacolori di Jolly Racing Team ha, inoltre, conquistato la terza posizione nella classifica Rally4/R2, su Peugeot 208.

Vittoria di classe A7 per Fabrizio Bertini, su Renault Clio Williams. Il pilota, con Cristian Lunardini alle note, ha prevalso nel confronto tra gli esemplari della Casa francese, vettura che proprio in questo 2023 ha compiuto trent’anni dal suo lancio sul mercato. Terza posizione di classe N3 per Manuele Parini e Nicola Biagi, su Renault Clio RS mentre, sul secondo gradino del podio della classe Rally5, sono saliti Giacomo Martinelli e Carlotta Dallai, sul Renault Clio. Terzi, nella classe S1600, hanno concluso Mauro Zurri e Simone Gabbricci, su Renault Clio S1600. Podio di classe A7 per Matteo Gigoni, terzo sulla Renault Clio Williams condivisa con Alessandro Raugi: una performance convincente per il pilota, tornato al volante dopo dodici anni di inattività. Quarta nell’affollato confronto femminile, settima di classe Rally4/R2, ha concluso Chiara Galli, portacolori che ha espresso un’altra soddisfacente performance sulla Peugeot 208 R2. Chilometri di soddisfazioni anche per Gianandrea Gherardi, sulla Suzuki Swift ibrida che sta caratterizzando il suo percorso nazionale, vettura che ha visto l’esperto Sandro Sanesi nel ruolo di copilota e che ha rappresentato la categoria. Quarta posizione di classe A7 per Giancarlo Ferrari e Samuele Pellegrino, su Renault Clio Williams mentre, a concludere terzi nella K10, sono stati Manuel Bianconi e Sauro Pellegrini. A Casciana Terme si sono distinti anche i copiloti di Jolly Racing Team: Lorenzo Fratta e Nicolò Micheletti hanno concluso quarti rispettivamente nelle classifiche di Rally4/R2 e A0.

Arrivano ulteriori conferme per MM Motorsport, quelle relative ad un progetto stagionale che ha confermato la bontà dei suoi elementi, rendendo compartecipe staff tecnico ed equipaggi dell’arrivo di tutte le vetture schierate sulla pedana di Casciana Terme. A conquistare la sesta posizione assoluta è stato Frido Pieretti. Il pilota, affiancato da David Castiglioni ed al volante della Skoda Fabia Rally2 Evo messa a disposizione e curata in campo gara dalla squadra porcarese, ha concretizzato un risultato in linea con le aspettative, valso un pronto riscatto legate alle sfortunate evoluzioni che avevano compromesso l’epilogo dei due ultimi impegni affrontati. Chilometri, quelli che hanno coinvolto gli alfieri di MM Motorsport in provincia di Pisa, valsi sensazioni soddisfacenti anche in riferimento alla performance di Marco Ramacciotti. Il pilota lucchese, assistito alle note da Filippo Caturegli, ha archiviato le sette prove speciali in programma in tredicesima posizione assoluta, esprimendo una prestazione che ha consolidato ulteriormente il feeling con la Skoda Fabia Rally2, vettura utilizzata per la quinta volta in carriera. Una performance corale che, nelle fasi iniziali, ha coinvolto lo staff tecnico del team, chiamato a risolvere prontamente un problema riscontrato all’avvio. Per Ramacciotti, le prove speciali del Rally Casciana Terme sono valse la concretizzazione dell’obiettivo primario ovvero la conquista della pedana d’arrivo e la chiusura definitiva della sfortunata parentesi legata all’uscita di strada accusata alla Coppa Città di Lucca di luglio. A completare l’arrivo del “trittico” di vetture di MM Motorsport schierate è stata la Peugeot 208 R2 di Simone Dolfi. Per il driver, che ha visto ancora al suo fianco Alessio Pellegrini, il Rally Casciana Terme ha garantito buone sensazioni nell’espressione di guida della vettura aspirata, quinta tra le gerarchie di una classe di grandi contenuti, sia in termini qualitativi che numerici.

Comments

comments