64 Views

Nella saga di giochi da tavolo Detective non poteva mancare lui: l’investigatore del mondo dei supereroi. Con Batman: tutti mentono ci si ritrova a camminare per le strade della città di Gotham, territorio che gode della protezione dell’uomo pipistrello.

Si tratta di un gioco cooperativo per 2-4 persone che si arricchisce di una forte componente narrativa che si ispira ad alcuni noti personaggi di casa Dc Comics, l’editore di Superman, Wonder Woman, Lanterna Verde, Flash e per l’appunto di Batman, che riesce a offrire una esperienza immersiva anche grazie all’ottimo lavoro grafico che si ispira in maniera evidente al mondo del fumetto.

I giocatori sono chiamati a vestire i panni di un personaggio a scelta fra il detective Harvey Bullock, la giornalista Vicki Vale, il veterano della carta stampata Warren Spacey e la nota ladra in costume Catwoman. I quattro sono stati riuniti da Jim Gordon al fine di indagare su alcuni casi che il dipartimento di polizia di Gotham City non riesce a risolvere. Per riuscire nell’intento sarà necessario seguire le piste che porteranno i detective a infilarsi tra gli squallidi bassifondi della città, dove si muove la feccia della criminalità, e tra i lussuosi attici da cui godere una magnifica vista della metropoli, dove potenti milionari gestiscono i propri affari, a interrogare loschi testimoni o semplici persone informate dei fatti o ancora a scovare file decriptati contenenti notizie riservate ma alquanto succulenti.

L’obiettivo della squadra è quello di risolvere il caso in maniera soddisfacente nel minor tempo possibile: alla fine dell’investigazione sarà infatti necessario rispondere a un questionario che permetterà di ricevere una valutazione sulla qualità del lavoro svolto tenendo però anche in considerazione la velocità con cui si è giunti alla soluzione. Ma non tutto è cooperativo: ogni giocatore avrà infatti anche una missione personale che lo potrà spingere a non rivelare tutti i dettagli del caso ai compagni. Le informazioni infatti possono essere rivolte a un singolo giocatore e sarà questi a decidere cosa condividere con gli altri detective: tutta la verità, solo alcune informazioni utili o addirittura una falsa pista per ingannarli?

La preparazione del gioco è molto semplice, così come le regole per nulla complesse. Con la piccola plancia disposta sul tavolo che contiene una sezione segna-turni e un’area dove collocare le diverse location, una mappa della città di Gotham, i mazzi con le scene, quello con gli obiettivi personali e infine quello dell’avventura, ci si collegherà a un sito per poter visionare a tempo debito le informazioni necessarie. A questo punto il gioco inizia aprendo la busta dell’episodio che si intende giocare e immergendosi all’interno della storia leggendo l’introduzione che fornirà la situazione iniziale, dichiarerà l’obiettivo da perseguire, eventuali regole speciali e le prime piste che si potranno approfondire.

Il gioco offre una buona rigiocabilità e conta su una qualità dei materiali ottima, come da abitudine della casa editrice Pendragon. Il meccanismo lo rende un intrattenimento divertente e piacevole dove l’atmosfera della nona arte traspira in ogni aspetto. La scatola offre un episodio introduttivo e tre casi da affrontare.

Titolo: Batman: tutti mentono

Editore: Pendragon

Comments

comments