213 Views

L’autostima non è altro che la considerazione di sé stessi, del proprio valore e delle proprie capacità e competenze, unita alla consapevolezza dei punti di forza e, al contrario, degli elementi che devono essere migliorati.

Talvolta pensiamo che l’autostima non possa di fatto influenzare molti aspetti della propria vita, dal successo nel lavoro alle relazioni affettive e sentimentali, né si immagina come un livello di autostima troppo basso, o troppo alto, sia controproducente per sé stessi e per gli altri.

Una bassa autostima, in particolare, può provocare insicurezza in ogni fase della vita, ansia e paura, arrivando a compromettere anche l’equilibrio della coppia, causando contrasti e disarmonia dovute proprio alla scarsa considerazione di sé.

Perché in un rapporto di coppia è importante l’autostima

In una relazione sentimentale, conoscere sé stessi, la propria forza e i propri limiti è fondamentale per arrivare ad un buon livello di intesa e complicità: soffrire di bassa autostima in coppia può generare insicurezza e senso di inferiorità nei confronti dell’altro.

Inoltre, una persona conscia del proprio valore sa gestire la relazione senza il rischio di farsi manipolare o di incorrere in errori di comunicazione, ed è in grado di affrontare con successo anche le differenze e i conflitti.

Come sappiamo, una comunicazione chiara, aperta e priva di ambiguità, è la base per mantenere l’armonia e l’equilibrio in una relazione sentimentale, incoraggiando i pensieri positivi e imparando a superare insieme le incomprensioni.

Come la bassa autostima può compromettere una relazione

Quando uno dei due partner ha un basso livello di autostima non è raro che si verifichi una crisi di coppia, arrivando all’insoddisfazione e insicurezza di entrambi e addirittura fino alla rottura definitiva del rapporto.

Avere poca considerazione di sé stessi e del proprio valore può facilmente instaurare un rapporto di dipendenza nei confronti del partner, e creare una percezione alterata della relazione, con conseguente paura dell’abbandono e altre problematiche.

Infatti, prima di tutto è importante tenere presente che la soddisfazione in coppia nasce da una percezione positiva di sé stessi e da una capacità di autocritica e di crescita personale, escludendo la paura che l’altro possa giudicare o controllare.

Cause della bassa autostima in una coppia

Non è semplice individuare una causa precisa in una situazione di bassa autostima nella coppia; molto spesso si tratta di una conseguenza del proprio stile di vita o di una situazione famigliare precedente piuttosto complessa e difficile.

Oggi si è aperti sempre di più al confronto, alla competitività e alla prevaricazione: anche nella coppia nasce spesso l’esigenza di dimostrarsi migliori dell’altro e di rifiutare critiche, osservazioni e suggerimenti.

Migliorare l’autostima in un rapporto di coppia significa ammettere e accettare i propri limiti e sentirsi liberi di esprimersi, senza timore di essere offesi o manipolati, evitando inoltre i compromessi e i legami di dipendenza affettiva.

Ricorrere ad uno psicoterapeuta e intraprendere un percorso mirato per perfezionare la percezione di sé e il rapporto di coppia spesso è la soluzione migliore, soprattutto quando da soli non si riesce ad ottenere un risultato soddisfacente.

Comments

comments