28 Views

Sesta e ultima pellicola cinematografica ispirata all’universo narrativo di Lamù, “Always my darling” arriva nuovamente sul mercato italiano dell’home-video sotto l’etichetta di Anime Factory, il marchio nato dalla proficua collaborazione che in questi anni ha coinvolto Yamato Video, storica azienda leader nel campo della pubblicazione di serie animate giapponesi, e Koch Media, il publisher che sta acquisendo sempre maggior attenzione nella distribuzione nel Belpaese.

Uscito nel 1991, il film è un episodio speciale realizzato sotto la regia attenta di Katsuhisa Yamada che si compone di uno stile grafico nettamente diverso da quello a cui i fan della serie erano stati abituati prima, una caratteristica che in parte potrebbe essere dovuta alla nuova opera animata “Ranma ½”, che proprio in quel periodo era in piena produzione.

La principessa Lupika, una bella ragazza aliena, è in età da marito. Tra i molti spasimanti tra cui scegliere, non riesce a decidersi perché il suo cuore batte per il venditore di tofu Ryo, un ragazzo che ha conosciuto quando era ancora bambina; anche il giovane ricambia quello stesso sentimento. Nessuno dei due trova però il coraggio di dichiararsi: troppo timida lei, troppo incerto lui che vede nel diverso ceto sociale d’appartenenza un ostacolo insormontabile. Ma nell’universo esiste uno sperduto tempio in cui è nascosta una pozione d’amore: la leggenda narra che solo l’uomo più allupato tra tutti gli esseri viventi possa riuscire a recuperarlo. Dopo essere stato rapito, Ataru Moroboshi riesce a impossessarsi dell’elisir ma, a seguito di una serie di sfortunate vicissitudini, finirà col berne il contenuto e innamorarsi di Lupika. E’ la disperazione di tutti: Lamù con il suo amore che non potrà più essere ricambiato, Ataru che si strugge per la bella principessa che non riesce a trovare, Lupika che invece non sa come dichiararsi a Ryo. Una vicenda così intricata ha però anche una possibile soluzione che potrebbe individuare il bandolo della matassa per districare il groviglio.

L’anime si presenta come una storia divertente e ben strutturata, dando spazio a tutti quegli elementi che i fan di Urutseyatsura hanno imparato ad amare e che si aspettano: non solo l’ilarità e il romanticismo dell’opera, ma anche l’amore di Lamù per Ataru, le continue avance di Ataru per ogni bella donna, la dolcezza di una storia romantica come quella tra Lupika e Ryo. Elementi che hanno sempre contraddistinto le produzioni di questa serie animata e che qui si ripropongono ancora una volta per omaggiare l’aliena più sexy di tutta l’animazione nell’ultima pellicola cinematografica della saga.

Titolo: Lamù – Always my darling

Distributore: Koch Media

Comments

comments