CIGT-Vallelunga-comandini(1)Sarà il tracciato del Mugello ad ospitare il round conclusivo della Tricolore GT: 5245 metri di spettacolari saliscendi che si snodano tra le colline toscane, con una sequenza di punti particolarmente impegnativi che metteranno a dura prova le capacità dei vari piloti. Dalla staccata della San Donato sino alla “esse” Casanova-Savelli, passando per il doppio curvone delle Arrabbiate sino a giungere al tornante della Bucine, il circuito toscano promette di regalare grande agonismo per un appuntamento che assegnerà i titoli tricolori 2015.

Per tentare di chiudere in bellezza una lunga annata agonistica, la scuderia romana Sport Made in Italy  punta con decisione a cogliere un altro successo che consentirebbe di guardare al 2016 con rinnovato entusiasmo e fiducia: ad attenderla c’è l’appuntamento sul circuito del Mugello, proprio dove nello scorso mese di Luglio il duo formato da Stefano Comandini (nella foto sopra in azione a Vallelunga) e Andrea Gagliardini aveva colto uno splendido trionfo assoluto in Gara-2. Le premesse, dunque, ci sono tutte per cogliere un risultato di prestigio sullo spettacolare tracciato toscano, dove il duo della Ro.al Motorsport, al volante della veloce BMW Z4 GT3, aveva mostrato già grande feeling e competitività.

Maestri_MonzaPronto a dare battaglia in Toscana è Stefano Maestri con la Seat Leon della Sport Made In Italy. Il pilota romano è più carico che mai per l’ultimo round stagionale della Seat Leon Cup, la nuova serie tricolore promossa dalla casa spagnola che ha visto per la prima volta al via il portacolori della Sport Made in Italy. Reduce dall’esperienza nel Campionato Italiano Gran Turismo, il veloce driver romano si è trovato a dover fare i conti con una realtà del tutto inedita, ma è riuscito anche grazie alla sua grande esperienza ad adattare velocemente il proprio stile di guida alle caratteristiche della vettura, al punto da trovarsi attualmente in sesta posizione assoluta in classifica con 54 punti e soprattutto quale candidato principale al trionfo nella coppa riservata ai “Senior”. Una bella dimostrazione di talento e maturità da parte del pilota della Sport Made in Italy, il quale può dirsi sicuramente soddisfatto di questa prima esperienza nel campionato ma al tempo stesso voglioso di chiudere l’annata con un risultato di prestigio, in occasione del sesto e ultimo weekend della stagione in programma sul circuito del Mugello.

CIGT-di_amatoE’ tempo di tornare in pista anche per Daniele Di Amato, il veloce pilota della scuderia Sport Made in Italy che affronterà nel prossimo week-end l’atto conclusivo della stagione 2015 del Campionato Italiano Gran Turismo. Al volante della Ferrari 458 Italia, il talentuoso driver romano tenterà di bissare lo splendido risultato colto in occasione della precedente prova disputatasi sul circuito di Misano, quando era riuscito a cogliere un prestigioso terzo posto al termine di Gara-2. Un podio che ha reso il giusto merito ad una stagione nel corso della quale Di Amato ha messo in mostra una progressiva escalation di risultati, in un campionato in cui è approdato dopo aver trionfato in una serie altamente competitiva come quella del Ferrari Challenge Europa.

Ma al Mugello la Sport Made in Italy schiererà anche un agguerrito Alessandro Baccani: reduce dal podio solo sfiorato di Misano in GT Cup, l’esperto pilota della scuderia romana tenterà al volante della sua Porsche 997 Cup di ritornare prontamente al top, puntando così a migliorare ulteriormente il suo piazzamento in classifica piloti che attualmente lo vede al quarto posto con 99 punti.

Rodio_ImolaPronto al via della gara toscana anche Alberto Rodio: il pilota romano si è reso protagonista di una stagione in crescendo, nel corso della quale ha dapprima sfiorato il successo a Monza e poi ha conquistato la sua prima vittoria sul tracciato di Vallelunga, celebrando così nel migliore dei modi l’appuntamento con la pista di casa. Anche nel penultimo appuntamento della stagione, svoltosi tre settimane fa a Misano, il driver della Sport Made in Italy si è confermato particolarmente competitivo, cogliendo un quinto ed un terzo posto che gli ha consentito di salire al settimo posto in classifica con 55 punti. Le premesse, dunque, sembrano esserci tutte per concludere la stagione nel migliore dei modi, anche considerando il particolare feeling di Rodio con la pista toscana.
La pista toscana vedrà protagonista anche la Porsche Carrera Cup Italia, che vede tra i favoriti il team Antonelli Motorsport che si presenta all’appuntamento nella veste di detentore della leadership assoluta sia nella classifica riservata ai team che in quella piloti. Una posizione di forza che la scuderia bolognese cercherà di sfruttare nel migliore dei modi, nel tentativo di bissare la doppietta conquistata lo scorso anno.

pcci_agostini_misanoSul circuito del Mugello, Riccardo Agostini dovrà gestire gli 11 punti di vantaggio di cui dispone nei confronti del francese Come Ledogar, con l’obiettivo di concretizzare una stagione d’esordio nel monomarca tricolore caratterizzata da ben cinque vittorie e due pole position. Il pilota padovano, dopo un week-end corso “in difesa” a Misano, ha tutte le carte in regola per chiudere i giochi già al termine di Gara-1, in maniera tale da poter celebrare un successo che consentirebbe alla scuderia di Marco Antonelli di incrementare gli attuali sei punti di vantaggio sul team Tsunami RT.

Sull’impegnativo tracciato toscano, nella caccia al titolo riservato alle scuderie daranno sicuramente un prezioso contributo anche Gianluca Giraudi e Takashi Kasai (quest’ultimo in azione nella foto sotto). Il primo vorrà riscattare le prove poco fortunate di Vallelunga e Misano, nel tentativo di difendere il quarto posto nella classifica pilota dalla rimonta di Stefano Colombo, mentre il giapponese tenterà di chiudere nel migliore dei modi la propria stagione d’esordio centrando un piazzamento di prestigio.

pcci_kasai_vallelungaTorneranno infine in azione al Mugello anche due validi protagonisti che hanno già indossato i panni del team Antonelli Motorsport nel corso di questa stagione: si tratta di Andrea Russo e Valentino Fornaroli. Il giovane pilota lombardo, dopo le ottime potenzialità messe in mostra proprio sul tracciato toscano nello scorso mese di Luglio, punterà ad accumulare ulteriore esperienza cercando al contempo di inserirsi immediatamente a ridosso dei big; per quanto riguarda invece l’esperto driver piacentino, l’obiettivo sarà quello di confermare quanto di buono ottenuto a Misano in Michelin Cup, dove è riuscito ad ottenere un ottimo terzo posto in Gara-2 nel prossimo week-end d’esordio.

Il week-end toscano prevede il medesimo programma sia per le GT3 che per la categoria GT Cup: nella giornata di Venerdì 16 Ottobre si svolgerà una doppia sessione di prove libere da 50’ ciascuna (alle ore 9:50 e 13:40), prima di dare spazio l’indomani alle qualifiche (ore 9:00) e al via di gara-1, previsto alle ore 15:20. La manche conclusiva avrà luogo Domenica 18 alle ore 12:10, sempre sulla consueta distanza di 48’ + 1 giro. Per chi volesse seguire le due gare in TV sarà sufficiente sintonizzarsi su AutoMotoTV (canale 148 su SKY) e su RAI Sport, mentre sarà disponibile la diretta web in streaming sul sito www.acisportitalia.it.

 

p

Comments

comments