70 Views

Locandina-mostra-Sulle-sponde-del-TicinoDomenico Pescosolido è un fotografo di grande sensibilità. Ha sviluppato molti temi fotografici: la fotografia sportiva, la fotografia di strada, il paesaggio, riuscendo sempre a cogliere l’essenziale senza essere trascinato dalla dittatura dell’apparenza e dell’effimero.

Domenico risiede a Novara, ma non è novarese, e quindi si muove nel nostro territorio con gli occhi dell’esploratore, cogliendone aspetti che, sovente, sfuggono chi è nato e vive nella nostra realtà.

Domenico presenta la sua visione della Valle del Ticino e la scelta del bianco e nero è l’ulteriore testimonianza di una interpretazione personale. Il colore ci circonda, a volte anche troppo, e la fotografia di paesaggio non si sottrae a questo dominio: i cieli azzurri, i colori saturi senza mezzi toni sono utili per attrarre l’attenzione.

Domenico ha superato la necessità di utilizzare il colore, presentandoci immagini in bianco e nero, stampate personalmente con notevole maestria, immagini che guidano l’osservatore verso il soggetto, guardando con l’occhio del fotografo, lasciando lo spazio per immaginare i colori, quelli del proprio paesaggio immaginario.

Tutti gli appassionati di fotografia conoscono le difficoltà di rendere gli ambienti naturali con il bianco e nero: il verde si mescola per diventare una massa informe, i rami spogli creano un intrico che confonde. Domenico riesce a districare la matassa con i passaggi dei toni di grigio, con la cura dei dettagli anche più minuti, conscio che tutto partecipa alla costruzione dell’immagine. Il nostro sguardo percepisce l’insieme e si concentra sul soggetto attraverso un visione globale degli elementi che realizzano l’immagine.

“Sulle sponde del Ticino” di Domenico Pescosolido ci aiuta a guardare il nostro territorio, ma soprattutto a riflettere e a pensare. Osservare, riflettere e pensare dovrebbero essere i ruoli della fotografia e gli scopi di qualsiasi persona che decida di utilizzare il mezzo fotografico. Un fotografo non dovrebbe solo premere un tasto ed inseguire attraverso tutto il globo un inflazionato “mi piace”, dovrebbe scattare fotografie ed esporre idee in modo da rendere partecipi le altre persone dei propri progetti e delle proprie emozioni. Domenico è creativo e fantasioso, dalle sue immagini traspare la determinazione e con la quale affronta i temi che lo appassionano.

La visita al suo sito (www.domenicopescosolido.it) permette di approfondirne la conoscenza e di apprezzare le sue opere.

La mostra sarà visitabile dal 30 settembre al 30 novembre nei seguenti orari:

·         da martedì a venerdì: dalle 9 alle 12.30;

·         sabato dalle 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 19;

·         domenica dalle 14 alle 19.

La mostra è allestita presso il Museo di storia naturale Faraggiana Ferrandi, a Novara in via Gaudenzio Ferrari 13.

Comments

comments