Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto, in riferimento alla situazione meteorologica attesa per domani e domenica, ha dichiarato lo STATO DI ATTENZIONE per rischio idrogeologico per i bacini del Veneto nord occidentale (Vene-A Alto Piave, Vene-B Brenta – Bacchiglione e Vene-C Adige – Garda e Monti Lessini), a partire dalle ore 14 di domani, sabato 25 agosto, alle ore 24 di domenica 26 agosto. E’ peraltro prevista un’evoluzione in peggioramento per la giornata di domenica 26, con il possibile passaggio allo stato di PRE-ALLARME nelle zone montane e pedemontane e di ATTENZIONE nelle zone di pianura.

E’ infatti prevista una veloce perturbazione interesserà la regione tra la serata di sabato 25 e quella di domenica 26. A partire dal tardo pomeriggio/sera di sabato saranno possibili temporali locali/sparsi sulle zone montane, con rischio di qualche fenomeno intenso. Nella giornata di domenica 26 saranno probabili, sia in montagna che in pianura, rovesci e temporali anche diffusi, localmente di forte intensità (forti rovesci, grandine, raffiche di vento). Tendenza ad esaurimento dei fenomeni dalla serata di domenica.
Gli enti e le istituzioni preposte sono invitati a prestare la massima attenzione per ogni opportuna azione di vigilanza e prevenzione in ordine ai fenomeni segnalati e agli eventuali effetti attesi sul territorio. Le amministrazioni locali dovranno porre in atto le procedure di allertamento dovute a conclamate criticità o particolari sofferenze idrogeologiche ed idrauliche presenti nel territorio di competenza. In particolare i comuni caratterizzati dalla presenza di fenomeni di colate rapide dovranno attivare idonee azioni di controllo del territorio in quanto tali fenomeni di dissesto sono particolarmente sensibili alle precipitazioni temporalesche intense.

Comments

comments