Ultime ore di attesa, poi per il 7° Rally Day di Pomarance, in programma per questo fine settimana in Valdicecina, sarà bagarre. Bagarre con gli 89 iscritti alla gara, conferma che il programma proposto da Larserprom 015, insieme a Jolly Racing Team e con la collaborazione del Comune di Pomarance, ha ancora catalizzato l’interesse dei piloti. La tradizione continua.

 INCERTEZZA PER LA VITTORIA

La MM Motorsport, reduce dalla finale nazionale del Trofeo Aci Como, la squadra lucchese sarà chiamata a far valere la potenzialità del proprio parco vetture sull’asfalto del Rally di Pomarance, appuntamento che interesserà le strade della Val di Cecina nel fine settimana.

Sarà “della partita”, al volante della Renault Clio S1600, Luca Fagni. L’occasione, per il pilota pistoiese, di poter tornare al volante della vettura confermando le ottime sensazioni destate in occasione del Rally Città di Pistoia, contesto che lo ha visto primeggiare nel confronto di classe e conquistare un’esaltante decima posizione assoluta. Al suo fianco, nel ruolo di copilota, siederà Gianluca Martinelli, alla prima collaborazione in abitacolo con l’alfiere di MM Motorsport. Sesto impegno stagionale per Pierluigi Della Maggiora, tornato al volante della Peugeot 208 R2B a distanza di un anno contraddistinto dall’utilizzo della Skoda Fabia R5. Per il pilota pisano, vincitore di classe nell’edizione 2019 della gara, il Rally di Pomarance sarà occasione per dare continuità ad un finale di stagione contraddistinto dagli “acuti” espressi in occasione del recente Trofeo Maremma. Una gara che Pierluigi Della Maggiora affronterà condividendo la vettura con Tania Bernardi, chiamata per la prima volta alle sue note.

Faranno leva sulle prerogative di sei equipaggi, le ambizioni espresse da BB Competition sulle strade del Rally di Pomarance. La scuderia spezzina sarà chiamata a recitare un ruolo da protagonista sulle prove speciali della provincia di Pisa, da affrontare nell’intera giornata di domenica.

L’ennesimo impegno imbastito dal sodalizio ligure, presente al confronto con uno nutrito schieramento di vetture. Un format, quello espresso dagli organizzatori, in grado di esaltare le caratteristiche degli esemplari a due ruote motrici garantendo ai portacolori impegnati un finale di stagione soddisfacente.

Tornerà al volante della Peugeot 206 S1600 Giuseppe Iacomini, assecondato nel ruolo di copilota da Nicola Angilletta. Per il pilota di La Spezia, al centro di una programmazione 2020 che lo ha visto impegnato su Skoda Fabia R5, la valida opportunità per saggiare la vettura francese in un contesto di elevato agonismo.

Ritorno alle competizioni, dopo cinque anni di inattività, per Paola Fedi. Sul sedile sinistro della Renault Clio S1600 curata da Top Rally, la driver cercherà di interpretare al meglio le impegnative speciali toscane, assecondata “alle note” da Jessica Fredianelli.

Reduce dal terzo gradino del podio di classe conquistato al Rally della Lanterna, Marco Betti approfitterà del confronto per confermare le sensazioni destate sull’asfalto ligure in quella che è stata la gara d’esordio sulla Peugeot 208 R2B, in un contesto che lo vedrà – insieme a Leonardo Fasulo – contrapposto a validi esponenti della categoria, assecondato dal team V-Sport. Sotto lo stesso paddock, al volante di un altro esemplare di Peugeot 208 R2B, cercherà concretezza Luca Raspini. Al secondo impegno stagionale, affiancato dal copilota Raffaele Corniglia, il portacolori di BB Competition farà leva sulla conoscenza della vettura a distanza di tre anni dall’ultima presenza sull’asfalto pisano.

Attesi come “primattori” nel Gruppo N, Pietro Bancalari e Michael Adam Berni. Per l’esperto pilota spezzino, l’occasione di confermare il brillante risultato conseguito al Rally di Casciana Terme sulla Renault Clio RS, cornice che lo ha visto sfiorare la “top ten” al cospetto di vetture di maggior potenziale. Attesa protagonista nella classe N3 anche la Renault Clio Williams di cui disporrà Mirco Martinetti. Assecondato da Luca Lorenzini, il pilota chiederà ai chilometri della gara l’occasione per ottimizzare il feeling con la vettura francese.

Il Rally Day di Pomarance sarà articolato nelle tre ripetizioni delle prove speciali “Montecatini Val di Cecina” e “Valle della Trossa” per un totale di trentacinque chilometri. La partenza è prevista da Pomarance alle ore 8 di domenica, con arrivo alle ore 16.07 nel centro cittadino.

“Cattivi clienti” per tutti saranno poi il montecatinese Paolo Moricci, il bresciano Luca Veronesi ed anche il veneto Mattia Targon (già visto in forma a Pomarance lo scorso anno, secondo assoluto), anche loro tutti su Clio S1600, così come cerca riscatto dalla delusione in Maremma due settimane fa il livornese Roberto Tucci (Renault Clio S1600). Per l’attico della classifica un pensiero anche al lucchese Andrea Simonetti, sempre efficace con la sua Renault Clio R3.

Le difficoltà di fare pronostici sono date anche dal notevole plateau che offre il 2° Clio Gruppo A Rally Event, organizzato con lo stimolo di Emanuel Forieri, che vede al via diversi grandi interpreti della due litri transalpina. Si parte da Luciano D’Arcio per proseguire poi con il ligure Sandro Sottile e con il valtellinese Marco Gianesini o con il valdinievolino Max Giannini, tutti in grado di mettere la propria firma su risultati di alto livello.

Attenzione anche al pisano Mirco Straffi, uno dei giovani toscani più in evidenza nelle ultime tre stagioni, al via con la Peugeot 208 R2 con la quale ha fatto faville nel monomarca francese (secondo quest’anno e vincitore nel 2019 nella serie IRCup) e da vedere anche  il giovane Lorenzo Nesti (Peugeot 208 R2).

Sicuramente interesse per il gruppo N, dove il confronto sarà sicuramente vivace tra il fiorentino Federico Feti ed il modenese Pier Verbilli, entrambi con una Renault Clio RS.

Occhio anche alle “piccole” con il locale Nico Signorini deciso a farsi onore con la Peugeot 106 e occhio di riguardo per la parte “rosa” della gara, con ben quattro “dame” al via: la rientrante (dopo cinque anni di pausa) Paola Fedi, con una Renault Clio S1600, la laziale Lorella Riinna  (Renault Clio RS) e la pistoiese Maila Cammilli (Renault Clio Williams)

Attenzione, sempre in quota rosa, a Susanna Mazzetti, che dopo le due delusioni per gli altrettanti ritiri del Ciocco ad agosto e Pistoia ai primi di settembre, con la Renault Clio Gruppo A di MaremmaCorse cercan il riscatto da una stagione avviata purtroppo tardi per via dell’emergenza epidemiologica e proseguita con tanta sfortuna

La rallista pratese sarà al via della classica gara autunnale in valdicecina con la Renault Clio Williams gr. A di MaremmaCorse, di nuovo affiancata da Alessio Santini, per invertire la tendenza negativa di questo avvio stagionale del programma ideato insieme allo storico partner LUILOR ed alla scuderia Team Katori.

C’è dunque da riscattare la disavventura del Ciocco, avventura è durata poco causa un’uscita di strada e da riscattare anche il ritiro di Pistoia per una rottura meccanica, peraltro in una competizione con la quale c’è anche il classico conto “in sospeso”, visto l’out della passata edizione.

Santini ha già affiancato Mazzetti sul sedile di destra per nove volte ed i due comunque fanno regolarmente coppia a ruoli invertiti, l’ultima loro gara è stata in Maremma a fine ottobre, terminata nella top ten assoluta al quinto posto dopo il terzo conquistato a settembre a Casciana Terme, entrambe le occasioni con una VolksWagen Polo R5.

SUSANNA MAZZETTI:“Voglio vedere se entro la fine dell’anno riesco a far scrivere che ho terminato una gara. Purtroppo al Ciocco ad agosto andò male in modo repentino nelle prime battute di gara ed a Pistoia un problema meccanico ci fece fermare subito. Vediamo se a Pomarance, dove anche in questo caso ho un “conto in sospeso” dallo scorso anno, si inverte la tendenza. Con Santini alla guida abbiamo quest’anno colto un terzo ed un quinto posto assoluto a Casciana e Follonica, speriamo che la sua presenza mi dia la carica positiva per vedere la bandiera a scacchi. Non so cosa altro dire!”

PERCORSO CONFERMATO COME IL RECENTE PASSATO

In totale, la gara misura 210,390 chilometri, dei quali 35,760 di distanza competitiva: due prove speciali distinte da correre tre volte. Eccole:

 PROVA SPECIALE 1-3-5 “VALLE DELLA TROSSA” – KM. 7,000

Si tratta della celebre “piesse” di “Micciano”, un caposaldo del rallismo toscano. Quest’anno, rispetto all’anno passato ripropone la parte finale, che non venne interessata a causa di una frana che non permetteva il passaggio delle vetture in gara. Ci sarà quindi quasi al gran completo il gran finale, con i celebri e spettacolari “tornanti”, per la gioia di chi corre e di chi sarà a guardare a bordo strada. La prova presenta un tracciato molto tecnico, con la seconda parte dell’impegno in salita punteggiata da spettacolari tornanti su un fondo pressoché perfetto.

PROVA SPECIALE 2-4-6 “MONTECATINI VAL DI CECINA” – KM. 4,920

Partenza sulla Strada Provinciale 32 su fondo perfetto su sede stradale molto larga e veloce con ampi e spettacolari tornanti che portano agli oltre 500 metri slm di Montecatini Valdicecina. Si arriva praticamente al centro del paese dove troviamo una altrettanto spettacolare inversione che immette su strada stretta, sempre con fondo perfetto: due “tornantini” portano alla località “La miniera” e con una serie di passaggi misto-veloci si giunge al fine prova speciale.

 MONTECATINI VALDICECINA E POMARANCE COMUNI “DA RALLY”

La gara, sino dalla sua prima edizione del 2008favorisce un’importante ricaduta economica all’indotto turistico/ricettivo grazie all’incoming emozionale legato all’evento stesso in un periodo destagionalizzato. E’ intesa anche come importante veicolo di immagine per il territorio, due fattori di successo, uniti al convinto il sostegno degli Enti locali, con le Amministrazione Comunale di Montecatini Valdicecina e di Pomarance che lavorano a braccetto degli organizzatori proprio per l’amore del territorio ed un sempre suo maggiore coinvolgimento. Quest’anno si farà ancora più “quadrato”, considerata la difficile situazione economica legata alla pandemia che ha messo in forte crisi il comparto turistico ricettivo, per cui la conferma della gara arriva come un utile sostegno agli operatori del settore con tutto il seguito di persone che avrà.

LOGISTICA IN PARTE VARIATA

Confermata la logistica già conosciuta della gara: il quartier generaletornerà al “Teatro Dei Coraggiosi” di Pomarance, mentre la sala stampa sarà organizzata al “Centro comunale polivalente Savioli”, sempre a Pomarance, lungo la Starda Regionale 439, alle porte del paese.

Sono invece confermate le location per i riordinamenti ed il Parco di Assistenza, previsti ancora nella zona artigianale di Pomarance. 

E’ stato annullato, su prescrizione federale, lo “shakedown”, il test con le vetture da gara, previsto per sabato pomeriggio.L’evidente incremento della pandemia con la soglia di attenzione che si alza sempre di più, in un’area peraltro già “arancione”, non consente che con l’effettuazione dello shakedown si elevi ulteriormente il rischio di contagio oltre alle attività già pienamente consentite per la tipologia di gara. La gara resta quindi confermatissima anche in base a quanto disposto dall’ultimo D.P.C.M. con il solo annullamento dello shakedown.L’organizzazione provvederà a rimborsare i concorrenti che avevano già corrisposto la quota di adesione.

Comments

comments