copertinamod800Un volume ampio e dettagliato per affrontare l’attualissima materia della tutela del credito: titoli di credito, usura, banche dati, cancellazioni elementi pregiudizievoli e protesti, cattivi pagatori.
E’ uscito il 1 dicembre nelle librerie “Manuale pratico per la tutela del credito“, testo redatto dall’avvocato cesenate Enrico Sirotti Gaudenzi (nella foto) ed edito da Primiceri Editore, casa editrice giuridica e professionale.
Enrico Sirotti Gaudenzi ha realizzato un volume prezioso sia per il professionista che per l’utente alle prese con i problemi economici di stretta attualità. Oltre ad un’ampia e dettagliata esposizione teorica, il testo si correda con un pratico formulario ricco di schemi e moduli pronti all’uso.
L’opera tratta la materia della tutela del credito sotto diversi aspetti: nella prima parte vengono esaminati in modo schematico e sintetico i titoli di credito in generale e, in modo più specifico, la cambiale e l’assegno;  in particolar modo l’attenzione è rivolta ad esaminare le problematiche relative al protesto di tali titoli, alle possibili azioni esperibili ed alle sanzioni dettate dall l. n. 386/1990. Tali aspetti sono esaminati con riferimento alla normativa specifica, arricchita da relativa giurisprudenza.

Nella seconda parte viene trattata nello specifico la problematica dell’usura alla luce delle recenti pronunce giurisprudenziali, argomento, a mio avviso, di particolare attualità. Si analizza, pertanto, tale fattispecie delittuosa nell’ambito dei mutui bancari e dei conti correnti e si esamina come gli orientamenti dottrinali e giurisprudenziali siano mutati nel corso dell’ultimo decennio.

Vengono, altresì, prese in considerazione le voci di spese “sospette” presenti nei contratti bancari, nonché gli aspetti penali propri del reato di usura e le consenguenze in ambito civile. Si pone poi particolare attenzione sull’anatocismo e sulla commissione di massimo scoperto.

La terza parte del prontuario è dedicata all’esame delle banche dati e dei protesti: sono presentate  istruzioni sulla cancellazione dei protesti di assengi e cambiali con indicazione delle varie procedure e delle eventuali situazioni che possono verificarsi (ad. esempio: l’erroneità dell’elevazione del protesto o l’illegittimità dello stesso). In ultimo vengono esaminate le banche dati ed il loro contenuto, indicando i possibili procedimenti per la rettifica/cancellazione o aggiornamento delle medesime, onde evitare che tali dati, se inesatti,  possano causare pregiuduzi.

La quarta ed ultima parte è dedicata ad un ricco formulario composto da modelli utilizzabili non solo da professionisti e procuratori, ma anche dagli stessi soggetti interessati a svolgere alcune delle procedure indicate: infatti vi sono presenti diverse formule che la persona interessata può predisporre e presentare direttamente agli uffici competenti.

Il libro è ordinabile in tutte le librerie e sui principali circuiti librari via internet, oltre che direttamente sul sito dell’editore. Informazioni su www.primicerieditore.it

enricosirottigaudenziEnrico Sirotti Gaudenzi

Avvocato del foro di Forlì-Cesena, si occupa prevalentemente di diritto commerciale e finanziario.

Ha maturato esperienza nell’ambito del recupero crediti, della contrattualistica commerciale e del contenzioso relativo al diritto bancario.

E’ mediatore civile e commerciale ai sensi della normativa dettata dal d.lgs. 28/2010 e ha conseguito la specializzazione in mediazione sanitaria.

Siede nel Consiglio di Amministrazione di CIMA, cooperativa italiana per la mediazione e l’arbitrato.

Già mediatore creditizio ai sensi dell’art. 16 della legge del 7 marzo 1996 n. 108, svolge la propria attività professionale con particolare interesse per le transazioni bancarie, la mediazione nel credito con gli istituti bancari e la tutela nel credito, secondo la normativa anti-usura dettata dalla legge n. 108/1996.

Comments

comments