Rimini – Torna nelle librerie con una nuova edizione fresca di stampa il romanzo “Il Melograno” dello scrittore riminese Pietroneno Capitani (nella foto), con la prefazione di Sergio Zavoli. La nuova edizione, rinnovata nella veste grafica e corretta, è edita dalla casa editrice padovana Primiceri Editore.

Il Melograno” narra una difficile storia amore tra Filippo e Annamaria. Il primo giovane mezzadro in un terreno del padre di lei, e la protagonista, Annamaria, figlia del proprietario terriero. Impossibile? La storia si sviluppa nel periodo dell’immediato dopoguerra, ed è ambientata tra Rimini e i paesi delle colline e della costa ascolana. Da Montedinove – paese di Filippo – a San Benedetto del Tronto, Grottammare, Offida, Castignano.

Ricorda – senza nostalgia di tradizioni e peculiarità di una civiltà che è ormai scomparsa e dimenticata, quella contadina. Si tratta di una storia corale, che va lentamente evolvendosi fino a trovare un nucleo narrativo fondamentale nella vicenda di due giovani legati da un amore delicato e profondo e tuttavia divisi dalla differenza di classe. Il romanzo vive di continui e sempre pertinenti squarci documentari, che permettono al lettore di comprendere con precisione le atmosfere e il generale contesto narrativo nel quale, con sensibile empatia dell’autore, si sviluppa e procede la storia.

Pietroneno Capitani, nato a Montedinove (AP) nel 1956, vive e lavora a Rimini. Pubblicista, ha collaborato con “L’Unità” e “Paese Sera”. Ha già pubblicato “Bussavamo con i piedi” nel 2006 e “U Schògghiu” nel 2010.

Comments

comments