Sede EquitaliaTorna a suonare il postino di Equitalia. Sono in aumento, infatti, le notifiche di cartelle equitalia nei confronti di privati e imprese. E’ il dato negativo che emerge da una ricerca del Centro Nazionale di Mediazione e Conciliazione Aprile Group.

Secondo la ricerca, la crisi economica e in particolare la recessione degli ultimi 3 anni stanno producendo un effetto di “circolo vizioso”. Molti debiti rimasti impagati, in molti casi per situazioni di oggettiva difficoltà, vengono ricalcolati e aggravati da interessi che rendono ancor più complicato l’adempimento dei debitori.

Secondo il Centro Nazionale di Mediazione e Conciliazione, nonostante i proclami di ripresa dei vari governi che si sono succeduti, in realtà gli italiani sono ancora in una situazione di grave crisi e la questione del “sovraindebitamento” di privati e imprese non è affatto risolta.

Il Centro Nazionale di Mediazione e Conciliazione registra una crescita di comunicazioni equitalia di vario genere: cartelle di pagamento notificate dal postino; notifiche successive che comunicano l’avvenuta notifica di una cartella precedente ad opera di funzionari; comunicazioni di preavviso di pignoramento che vengono però diffuse come “atto di pignoramento”. La casistica, rilevata in base ad un cospicuo numero di segnalazioni, è molto varia la la sostanza non cambia.

Secondo il Centro Nazionale di Mediazione e Conciliazione, infatti, i destinatari di cartelle equitalia devono rivolgersi a professionisti in grado di valutare modalità efficaci per l’estinzione del debito.

Per quanto riguarda Equitalia sono possibili forme di reateizzazione, anche molto diluiti nel tempo. Il Centro Nazionale di Mediazione e Conciliazione ha già affrontato con successo centinaia di casi da sovraindebitamento grazie ad uno staff di esperti professionisti.

Il Centro Nazionale di Mediazione e Conciliazione Aprile Group Srl é attivo in tutta Italia ed é riconosciuto come Organismo di qualità accreditato dal Ministero della Giustizia. Particolarmente esperti i mediazioni legate a controversie bancarie ed economiche, il Centro garantisce un servizio di alta qualità grazie all’impiego di mediatori altamente preparati e formati a gestire i conflitti più complessi.

Il centro ha sedi principali in Milano, Lecce e Roma ed é a disposizione per informazioni senza impegno al numero 800.16.87.45 oppure, per urgenze al 329.7385540. A Milano la sede del Centro é in Via Ponte Seveso 35.

Comments

comments