calcioRecentemente sono stati pubblicati i dati dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM) relativi alla raccolta nel gioco scommesse in agenzia riguardanti le diverse principali province d’Italia per il primo bimestre (gennaio-febbraio) dell’anno 2017. Per quanto riguarda le scommesse sportive fisiche giocate nelle varie agenzie, escludendo le scommesse ippiche che analizzeremo più avanti, nei primi due mesi dell’anno la raccolta delle scommesse a quota fissa è stata pari a circa 740 milioni di euro. Di questi 740 milioni, 640 risultano essere ritornati ai giocatori sottoforma di vincita, ossia l’86,6% della raccolta. Delle varie provincie analizzate, Napoli, come emerso anche negli studi precedenti, risulta essere la provincia in cui si gioca puntando più denaro, tanto che la città ha registrato una raccolta di addirittura 121,51 milioni di euro suddivisi in 1.173 centri scommesse. Di questi 121 milioni, 105 sono tornati sotto forma di vincita, quindi la spesa effettiva è stata pari a 15,66 milioni di euro. Nella provincia di Roma la raccolta è stata poco più della metà rispetto a quella di Napoli. Nella capitale sono stati giocati infatti 67,94 milioni di euro, di cui 60,57 milioni di euro sono stati tornati ai giocatori. A Milano la raccolta è stata notevolmente inferiore rispetto alle altre due città, “solo” 36,83 milioni di euro di cui 31,88 di vincite.

Il continuo aumento della raccolta per quanto riguarda le scommesse sportive è da associare oltre alla grande passione degli italiani per il calcio anche grazie ad Internet. Si perché ormai Internet è alla portata di tutti, grazie a tablet e telefonini, e quindi molta gente, che prima si doveva recare in un agenzia specializzata, gioca direttamente da casa. Con l’aumento di giocatori online e dell’uso di internet sono nati molti siti specializzati in pronostici sul calcio sui quali è facile trovare tutte le informazioni con analisi dettagliate dei principali eventi fatti da specialisti nel settore. Negli ultimi periodi sono molto gettonate anche le schedine pronte da giocare dove l’utente trova già la sintesi di tutte le analisi degli esperti. Ci sono molti siti di pronostici e se vuoi approfondire l’argomento e visitarne uno qualificato clicca qui.

Per quanto riguarda le scommesse sportive virtuali invece, nel primo bimestre dell’anno sono stati puntati 247,4 milioni di euro, di cui oltre 210 milioni di euro, sono tornati ai giocatori sotto forma di vincita, per una spesa effettiva che ammonta a circa 37,4 milioni di euro.

Il fenomeno scommesse sportive non conosce rallentamenti e la raccolta di gioco lo dimostra vedremo fino a dove riuscirà ad arrivare nei prossimi mesi con le tante novità che gli operatori stanno per presentare.

Comments

comments