”Conosco Rosario Crocetta, la sua esperienza di governo, il suo rigore e la sua passione. Sono felice per la sua affermazione personale che ha portato alla vittoria nelle elezioni siciliane. Ha di fronte a se’ un compito non facile ma ora ci sono le condizioni per una svolta profonda in Sicilia”.

Cosi’ il vice presidente del Senato, Vannino Chiti, commenta i risultati delle elezioni regionali siciliane.
”La grande soddisfazione per la vittoria di Crocetta non deve farci perdere di vista il dato preoccupante dell’astensione. Oltre il 52% dei siciliani ha deciso ha deciso di rinunciare al voto. E’ un fatto senza precedenti, un campanello d’allarme per la democrazia, che sarebbe un grave errore sottovalutare. Il presidente Crocetta dovra’ operare per ricostruire un rapporto di fiducia tra siciliani e istituzioni. E’ condizione per il successo della sua azione di governo. Sono fiducioso che ci riuscira’ ”.

Davide Zoggia (PD): “La vittoria di Crocetta è un risultato storico che premia le scelte del Pd. Ora bisogna lavorare per recuperare l’astensionismo rispondendo alle cause che lo hanno determinato, riconquistando alla politica quanti, in questi anni, ne sono stati allontanati.
Crocetta, che da parlamentare europeo del Pd ha deciso di mettersi a disposizione per la sua Regione, ha dimostrato di saper parlare ai siciliani.
Ci troviamo di fronte ad un risultato storico ma al tempo stesso ad una sfida decisiva per il futuro della Sicilia. Il Pd si pone alla guida del rinnovamento, consapevole del risultato ottenuto e del fatto che i siciliani hanno compreso l’alleanza con l’Udc.
Dalla Sicilia parte una politica per il riscatto del Mezzogiorno. Oggi abbiamo compiuto un passo decisivo in questa direzione”. Così Davide Zoggia, responsabile Enti Locali che per conto del Partito ha seguito le elezioni regionali siciliane.

Comments

comments