logoquadrotraspSarà presentato a Roma presso la Sala della Mercede della Camera dei Deputati, venerdì 28 giugno, nel corso del V Forum Nazionale dei Mediatori, il multi-progetto “La Fabbrica del Buon Senso“.

Il progetto verrà spiegato dai suoi ideatori e autori, la dott.ssa Patrizia Bonaca e il dott. Salvatore Primiceri.

“La Fabbrica del Buon Senso – spiegano gli autori – é il luogo dove imparare a riconoscere, usare e gestire il buon senso nella vita di tutti i giorni al fine di diminuire i rischi di conflitto e migliorare la giustizia in tutti i campi. Il buon senso come regola al di sopra di tutto e come codice comportamentale per migliorare le relazioni umane partendo da una approfondita introspezione. Solo comprendendo e migliorando sé stessi si può migliorare il campo delle relazioni”.

Il progetto “Buonsenso” é partito nel settembre 2012 da uno studio su “mediazione, giustizia e buon senso” condotto da Salvatore Primiceri ed esposto proprio alla Camera nel corso del II Forum dei Mediatori. Da quel momento, l’incontro con la counselor Patrizia Bonaca e la decisione di lavorare insieme ad un multi-progetto che si svilupperà in molteplici direzioni: pubblicazioni, seminari, corsi e un vero e proprio festival contenitore il cui filo conduttore sarà appunto il buon senso.

La Fabbrica del Buon Senso propone un festival di incontri, seminari, dibattiti con autorevoli esperti del campo della psicologia, diritto, economia, comunicazione e filosofia. Scopo della Fabbrica del Buon Senso é quello di diffondere un nuovo criterio umanistico da applicare nella quotidianità, dal lavoro al tempo libero, che permetta di diffondere positività e risultati nel proprio campo professionale e umano.

Un metodo, quindi, che parte dalla natura dell’uomo: l’esigenza di relazionarsi. Un metodo che, se ben applicato, consente l’ottenimento di risultati positivi da sé stessi e dalle persone con cui si interagisce nella vita lavorativa e personale.

Da alcuni mesi Patrizia Bonaca e Salvatore Primiceri conducono una rubrica settimanale di “pillole di buon senso” su Laltrapagina.it e hanno recentemente aperto il blog ufficiale www.buonsenso.eu.

Nel corso della presentazione alla Camera, gli autori spiegheranno quali saranno le modalità rivolte al pubblico e alle imprese per sostenere il progetto.

Comments

comments