“Non è la prima volta che il presidente di questa Camera, la seconda carica dello Stato, toglie i panni dell’arbitro e scende in campo a giocare la partita truccando, in questo modo, il risultato finale”. Lo ha detto in aula al Senato il capogruppo dell’Italia dei Valori, Felice Belisario, In riferimento alla sostituzione del senatore Amato con il senatore Viespoli in commissione di Vigilanza Rai.

“Oggi, con una tempistica stringente, si dimostra come ci sia ancora un colossale, straordinario, insuperato conflitto di interessi che continua ad ammorbare la Rai, per cui è evidente che quello che è successo, di fatto, configura una palese complicità partitica da parte del presidente del Senato. Il suo comportamento – ha concluso Belisario – non è istituzionale né corretto da parte della seconda autorità dello stato di questa Repubblica”.

Comments

comments