In un momento in cui tutto deve essere veloce, sempre più veloce – mordi, scappa, non voltarti indietro, non cercare nemmeno di capire – ecco che arriva un video di 8 minuti.

Una vera pazzia, quella che accompagna l’uscita di Quando impazzirò, il nuovo singolo di Bugo.
Un corto che racconta quella pazzia che – ci auguriamo – almeno tra le mura di casa sappiamo esternare a noi stessi, nella solitudine che ci protegge dai giudizi e dai pregiudizi.

8 minuti che servono a tornare anche lì, dove l’amore ha lasciato il segno; dove la pazzia ha permesso di osare.

La canzone di Bugo è un elogio alla pazzia “sana” dell’artista, che si ravviva quando non ci sono vie d’uscita e diventa magicamente la miglior medicina per curare le ferite dell’anima e cambiare il verso della bocca “scemo oppure genio, merito un bel premio… o solo il manicomio”.

Da un’idea di Bugo un video che racchiude in sé grani di pazzia, che vengono solo accennati nella versione edit, dove il regista Eros Galbiati, con il supporto del direttore della fotografia Edoardo Bolli, ha acceso e spento la luce a più riprese su ciò che non vediamo, ma che vorremmo vedere.

Sempre!

 

Comments

comments