Con la loro simpatia, la loro schiettezza, ed una buona dose di follia hanno conquistato milioni e milioni di italiani. Stiamo parlando di Pio e Amedeo, il duo foggiano capace di riscrivere le regole della comicità italiana con il fortunatissimo Emigratis. La trasmissione, in onda in prima serata su Italia 1, è giunta infatti alla sua terza edizione registrando un incredibile successo di pubblico. La comicità eccessiva di Pio e Amedeo, politicamente scorretta, non è più una sorpresa tanto da farli divenire ormai un fenomeno cult. Gli artisti portano all’eccesso i difetti tipici degli italiani, esasperano i cliché a modo loro, “scandalizzano”, ma colgono nel segno.

I due comici di Foggia questa estate hanno conquistato le diverse città italiane con lo spettacolo “Tutto fa Broadway”, uno spaccato della società italiana letto con la comicità diretta e dissacrante che caratterizza i due artisti: gags, battute e improvvisazioni nello stile del duo sono al centro dello spettacolo. Non solo hanno incassato consensi sia a livello mediatico che di critica: Pio e Amedeo infatti, a giugno, sono stati scelti come ospiti della finalissima di Amici di Maria De Filippi e hanno inoltre ricevuto la notizia di un premio speciale che gli verrà assegnato presso il prestigioso “Ischia Film Festival”.

Il successo dei due pugliesi ovviamente viene cavalcato anche da Mediaset che cerca di riproporre appena può le loro opere. Proprio questa sera in tv, come leggiamo su questo sito specializzato, tutti i fans del duo comico potrà godersi la visione del film “Amici come noi, pellicola del 2014 con la regia di Enrico Lando. Nel cast del film ci sono anche gli attori: Alessandra Mastronardi, Massimo Popolizio, Maria Di Biase, Alessandra Sarno e Nicola Valenzano.

Trama del film

Pio e Amedeo sono amici e soci di un’agenzia di pompe funebri in provincia di Foggia. Pio sta per convolare a nozze con la sua amata Rosa ma purtroppo qualche giorno prima del matrimonio sul web inizierà a circolare un video particolare della sua futura sposa, le voci in paese si diffonderanno a macchia d’olio e Pio lascerà la sua fidanzata. Affranto e deluso Amedeo convincerà il suo amico a lasciare Foggia per andare a Roma da suo zio molto ricco e al quale la coppia vorrà chiedere un prestito per aprire una attività di pompe funebri nella capitale. Purtroppo per loro, la risposta dello zio sarà negativa e così i ragazzi decideranno di rapire il pappagallo dell’uomo di nome Onofrio e al quale lo zio sarà assai affezionato, questo solo per poterlo poi ricattare. Pio e Amedeo riusciranno nell’impresa grazie anche all’aiuto di due amiche ma le cose non fileranno proprio lisce, anzi. Sfortunatamente il povero pappagallo morirà strozzandosi con lo stuzzicadenti di una braciola e adesso la situazione si sarà decisamente complicata per i due amici, come andrà a finire?

Comments

comments