mediazioneDa mercoledì 20 novembre presso lo spazio Labora Co-Working di Corso Mazzini 14 inaugura lo sportello pavese di Icaf, Istituto di Conciliazione e Alta Formazione, presente a Milano e nei principali capoluoghi della Lombardia. In più il 25 novembre al Broletto un seminario gratuito aperto al pubblico per approfondire il tema della mediazione e portarlo a conoscenza dell’opinione pubblica.

Pavia – Apre anche a Pavia lo “sportello di conciliazione” gestito da ICAF, Istituto di Conciliazione e Alta Formazione, con sede a Milano e presente in numerosi centri della Lombardia. Dal 20 novembre dalle ore 9.30 alle ore 18 e per ogni mercoledì, il dott. Salvatore Primiceri, mediatore professionista in materia civile, commerciale e familiare oltre che docente formatore accreditato dal Ministero della Giustizia, è a disposizione dei cittadini, imprenditori e professionisti che hanno interesse a conoscere l’istituto della mediazione civile, recentemente oggetto di riforma dalla cosiddetta “legge del fare” che ha reso obbligatorio il tentativo di conciliazione per diverse materie. Il dott. Primiceri riceverà gratuitamente il pubblico presso la postazione attivata nel centro di co-working Labora in Corso Mazzini 14. Lo scopo è quello di attivare un canale di informazione che avvicini i cittadini alla mediazione in una modalità più informale e diretta, oltre che non impegnativa. Dal colloquio il cittadino potrà comprendere se la mediazione potrà rappresentare un’opportunità concreta per risolvere le proprie controversie senza andare in causa. Sarà possibile attivare la procedura direttamente a Pavia. Le mediazioni, infatti, si svolgeranno presso la sala riunioni del centro Labora grazie alla convenzione stipulata con ICAF.

La mediazione civile e commerciale è una modalità di risoluzione delle controversie alternativa al giudizio ordinario. Si propone come un metodo per evitare i tempi estremamente lunghi della giustizia civile oltre che gli alti costi economici. Il procedimento di mediazione prevede una durata massima di tre mesi entro il quale le Parti tentano di trovare una soluzione al proprio conflitto che sia soddisfacente per entrambi in una logica “win-win” (entrambi vincitori). La procedura avviene dinnanzi al mediatore, figura professionale terza e imparziale, osservante del dovere di riservatezza, il quale ha il compito di agevolare il raggiungimento di un accordo attraverso l’utilizzo delle migliori tecniche di negoziazione. L’eventuale accordo raggiunto vincola le parti e viene da esse sottoscritto. Ha valore esecutivo in caso di materie obbligatorie mentre è omologabile dal giudice in tutte le altre materie. In caso di mancato accordo la mediazione avrà esito negativo e le Parti accederanno alla giustizia ordinaria con l’avvio di un procedimento civile. L’assistenza dell’avvocato per le Parti è necessaria per le materie obbligatorie e comunque opportuna in tutti gli altri casi. Le materie in cui è obbligatorio esperire il tentativo di conciliazione prima di un eventuale accesso al giudizio ordinario sono elencate dalla legge 28/2010 novellata dalla legge 9 agosto 2013: condominio, diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e sanitaria e da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari, contratti in cui è stata prevista la clausola compromissoria in cui si prevede il tentativo di mediazione.

Il tema della mediazione civile verrà illustrato e dibattuto nel corso del seminario gratuito “La Giustizia del Buon Senso”, che si svolgerà presso la sala convegni del palazzo del Broletto, in Piazza Vittoria a Pavia, il 25 novembre alle ore 15. L’evento, che vedrà la partecipazione di numerosi esperti del settore, è patrocinato dal Comune di Pavia, dall’Ordine dei Consulenti del Lavoro, da ICAF e dal Comitato Nazionale ADR & Mediazione. La cittadinanza è vivamente invitata a partecipare.

Info e iscrizioni qui >>

Comments

comments