Padova, 15 aprile 2020 – L’innovazione sociale passa sempre di più attraverso le reti collaborative, composte da soggetti profit e non profit, pubblici e privati che lavorano in sinergia per affrontare anche le sfide della sostenibilità. Nel nostro paese il 41% dei promotori dell’innovazione sociale è rappresentato da reti, come emerge dall’ultimo rapporto del CERIIS. Un approccio collaborativo è più efficace per lo sviluppo sostenibile del territorio e per migliorare il benessere della collettività.

E gli italiani confermano l’importanza, per il bene comune, del lavoro svolto sia da attori pubblici e privati. Secondo recenti rilevazioni Ipsos, per i cittadini tutti gli attori, soprattutto a livello locale, gestiscono con risultati di pari livello le attività di pubblica utilità: per il 35% la gestione migliore è di privati e imprese, per il 33% della Pubblica Amministrazione e per il 32% delle organizzazioni Terzo Settore.

Si parlerà di Innovazione sostenibile e reti ibride alla tappa di Padova de Il Salone della CSR e dell’innovazione sociale. Dato il momento di emergenza, la più importante manifestazione in Italia dedicata ai temi della sostenibilità prosegue i suoi incontri in diretta streaming per continuare a promuovere la condivisione delle buone pratiche adottate dai vari territori e a raccontare i Volti della sostenibilità.

L’appuntamento è per venerdì 17 aprile 2020 dalle ore 10 alle ore 11.30, sulla piattaforma Webex messa a disposizione da CISCO. Per partecipare è sufficiente registrarsi a questo link:

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-il-salone-della-csr-e-dellinnovazione-sociale-tappa-di-padova-102257633334

La modalità di trasmissione in diretta streaming dà la possibilità di seguire l’evento da qualsiasi regione d’Italia e rappresenta per le realtà locali l’occasione per far conoscere a livello nazionale le proprie esperienze  per lo sviluppo sostenibile e la responsabilità sociale.

Comments

comments