schiena-psicosomatica(di Sara Passante) Il mal di schiena non è sempre riconducibile a patologie che riguardano le ossa o le articolazioni ma spesso  le cause sono psicosomatiche.

La psicosomatica fa parte della psicologia clinica e si occupa di ricercare la connessione tra un disturbo somatico e la sua natura psicologica. Questa ovviamente è una visione olistica del corpo umano dentro la quale vi è la certezza che mente è corpo sono legati.

La schiena è lo specchio del nostro rapporto con la vita con tutte le sue implicazioni di origine neurologica ed emotiva. La colonna vertebrale rappresenta la colonna portante della nostra vita, è in grado di sopportare tutti i pesi che derivano dalla vita quotidiana.

Anche alcuni ricercatori svedesi sono arrivati alla conclusione che nella maggior parte dei casi i dolori che interessano la schiena, o parti di essa, sarebbero l’espressione di ansia, depressione, stress o di altri disagi psicologici. La spiegazione di quanto detto è legata alla tensione che si accumula nelle due fasce di muscoli che mantengono la colonna vertebrale.

Quando si vive una vita tranquilla la schiena assume una posizione di riposo, mentre se si vivono costantemente situazioni stressanti, di qualsiasi natura, i muscoli della schiena di tendono fino a dar luogo a mal di schiena, il quale può anche diventare cronico.

Vi sono diverse tematiche psico-emozionali correlate ad altrettanti disagi. Ad esempio l’avere le spalle curve, determinato spesso dall’essere malinconici, tristi, nostalgici, sono spesso sintomo di depressione.

Le vertebre lombari invece sono legate al bacino, zona del corpo che riguarda gli impulsi sessuali. Proprio per questo motivo i dolori della parte bassa della schiena sono sintomo di assenza di attività sessuale o anche semplicemente del vivere male tutto ciò che ruota intorno al sesso.

A chi non è mai venuto un torcicollo? Bene, il fatto di avere un collo rigido come un tronco potrebbe essere dovuto ad un litigio avuto con una persona per noi importante o semplicemente ad un incontro che ci attende.

Il fatto che il bacino possa far male è perché magari non riusciamo ad esprimere nel migliore dei modi i nostri sentimenti e le nostre emozioni. Infine, un ‘eccessiva rigidità, dovuta alla contrazione dei muscoli, può essere causata da un eccesso di responsabilità, tensione emotiva o di ansia.

Bisognerebbe riuscire ad ascoltare noi stessi e il nostro corpo, bisognerebbe capire che spesso i malanni fisici possono dipendere da situazioni psichiche e che liberarsi di un atteggiamento mentale negativo non farebbe altro che giovare alla nostra persona, sia a livello fisico che psicologico.

 

Comments

comments