E’ stata confermata dal ministro degli Esteri, Giulio Terzi, la notizia diffusasi nel pomeriggio della liberazione di Rossella Urru, la cooperante sarda rapita il 22 ottobre 2011 in Algeria da un gruppo islamico.

Insieme a lei sono stati liberati altri due cooperanti spagnoli. La Farnesina ha prudentemente atteso a confermare la notizia in quanto ha preferito effettuare tutte le verifiche del caso.

Rossella Urru sarà presto con noi, ha commentato felice il ministro. Esultanza grande, ovviamente, a Samucheo, il paese di Rossella dove le campane suonano a festa. Commozione é stata espressa dalla madre, dal fratello e da diversi esponenti politici.

 

Comments

comments