L’autunno è ormai inoltrato, e le temperature cominciano a farsi più severe. Vestirsi in questi casi non è mai facile: si corre il rischio di coprirsi troppo e sudare oppure, al contrario, di osare e risultare scoperti. E per l’inverno? Lì tocca corre ai ripari se non si vuole incorrere in pesanti malanni di stagione. Ma se coprirsi bene è necessario, vestirsi con stile è tutt’altra faccenda. Lo sanno bne coloro che tengono alla propria immagine e curano il look. Siete alla ricerca di qualche idea originale per vestirvi bene nei mesi più freddi dell’anno? Seguite le indicazioni di questo articolo, che provengono direttamente dalle passerelle più prestigiose del globo. Ce n’è per tutti i gusti: sia per chi cerca idee innovative e originali che per chi vorrebbe spunti per vestire in maniera più classica ed elegante.

Quadri, patchwork e tappezzeria: le idee più stravaganti

Un rimando agli anni 70 e 80, quando lo stile era legato più che altro alla stravaganza e a colpi di originalità. Per chi vuoe osare di più i migliori brand propongono un ritorno (rivisitato) a quel patchwork a metà tra il floreale e lo sgargiante che era tipico di alcune derivazioni americane. Il risultato è un look che sorprenderà tutti, specialmente al femminile, e che di certo non passerà inosservato. Anche i vestitit a quadri, altro evergreen legato al passato, trovano il loro ampio spazio per l’ondata autunno-inverno. Lo dimostrano alcuni modelli di cappotti, in particolare beige e blu, proposti al maschile, ma anche le larghe giacche in versione femminile. E se il coat a quadri ricalca uno stile classico ed elegante, la giacca tartan al femminile si colloca come vestiario all’avanguardia e seza fronzoli. Un indumento prettamente giovanile ma che non dev’essere disdegnato anche da una platea più adulta. Poi ci sono le idee floreali da “tappezzare” letteralmente sui vestiti, che sembrano prendere piede prepotentemente. Non solo sui maglioni come accadeva in passato, ma anche su cappotti e giacche per un look davvero insolito.

Pelle, lana e new western: classicità ed eleganza

A fare da contraltare a queste stravaganze, c’è tutto un ritorno ad un look più classico. Ne sono la dimostrazione lampante i tanti capi in pelle rilanciati in questi ultimi tempi dai principali brand: non solo la tradizionale pelle nera, ma anche la pelle di cammello “torna in pista” per regalare gustose varianti agli amanti di questo tessuto. Non può mancare poi la lana se si parla di inverno, e allora vanno collocate in questo senso le proposte di alcune marche che hanno lanciato cappotti in cashmere e altri accessori in lana.

Un elemento che torna di moda sono le camperos, scarpe che portano direttamente allo stile westerm, completato da lunghe mantelle e altri indumenti che completano uno stile più aggressivo e sbarazzino. Tutte queste idee, ma anche molte altre, possono essere carpite buttando uno sguardo al sito di OVS.

Altri accessori di moda per i mesi invernali

Dopo aver visto le principali tendenze d’abbigliamento per autunno e inverno, vediamo quali sono alcuni accessori che non possono mancare nel guardaroba dei più vanitosi. Per quanto riguarda le donne la fanno da padrone i foulard, elementi in grado di conferire charme ed eleganza al proprio outfit, oltre ai passamontagna in lana e ai modelli di gonna plissè.

Diverso il discorso da fare al maschile: qui c’è da segnalare il grande ritorno del gessato, un evergreen di stile ed eleganza che non passa mai di moda. Cappotti in pelle e montgomery anni 60 sono un altro must immancabile nei prossimi mesi negli armadi maschili.

Comments

comments