Padova (26.01.13) – E’ stato presentato ieri, durante la prima convention nazionale del Cises di Padova, il volume “Prevenire lo stress lavoro-correlato. Come diventare manager positivi” di Emma Donaldson-Feilder, Joanna Yarker e Rachel Lewis. L’edizione italiana é a cura del professore Nicola Alberto De Carlo, ordinario all’Università di Padova e responsabile scientifico dell’innovativo progetto IF sul disagio lavorativo (www.informazionefiducia.it).

Proprio il professor De Carlo ha spiegato ai numerosi presenti l’importanza di questa opera nel cambiamento dei rapporti in ambito lavorativo. Manager e dirigenti sono spesso considerati dai dipendenti una delle più significative cause di stress. Fondamentale é dunque il loro ruolo nel prevenire, gestire e ridurre lo stress al lavoro.

Diventare manager positivi é quindi la chiave per ottenere il massimo dal proprio team. Il manager é infatti é chiamato a potenziare i comportamenti che possono risultare vincenti per promuovere un ambiente di lavoro sereno e produttivo. Egli deve saper prevenire l’insorgere dello stress tra i propri dipendenti.

Per fare questo il manager deve imparare a controllare le proprie emozioni, mantenere una propria integrità morale, assumere un atteggiamento proattivo ed empatico, coinvolgere il proprio team, gestire i conflitti.

“Pensare e agire positivo – afferma De Carlo nella prefazione – é un dovere di tutti e, al contempo, una grande opportunità. Saper vivere l’ambiente di lavoro con ottimismo, fiducia per colleghi e collaboratori, consapevolezza dei propri doveri e delle possibilità di azioni positive sia proprie che altrui, costituisce nel nostro mestiere di vivere, un vero e proprio dovere verso sé e verso gli altri”.

Il metodo “funziona”, anzi é determinante sia sul piano dei risultati sia sul piano della qualità dei prodotti e dei servizi, delle performance e del profitto.

Il professor De Carlo spiega come la trattazione sia incentrata sulle problematiche di lavoro proprie del Regno Unito, un ambiente distante (sia sul piano culturale che applicativo) dall’Italia. Ma proprio questa distanza fra le due culture rendono utile il volume che offre una panoramica di azioni integrate che muovono dai temi dello stress lavoro-correlato con l’obiettivo di influire su tutta la sfera delle risorse umane e di incidere significativamente sugli stili e sulle azioni di management.

Il libro ha un taglio pratico e fornisce quadri teorici e applicativi con l’obiettivo di contribuire all’ottenimento di risultati concreti. E’ edito da FrancoAngeli.

Un volume fondamentale per chi assume un ruolo di manager e voglia essere protagonista di una rivoluzione culturale in “positivo” nel mondo del lavoro. Il testo assume un ruolo fondamentale per formatori e consulenti.

Salvatore Primiceri

Comments

comments