Tutti conosciamo l’importanza delle lingue, specie quella inglese, nella nostra società. Non a caso, secondo una statistica, gli studenti italiani studiano l’inglese per almeno tredici anni: cinque nella scuola primaria, tre nella secondaria di primo grado, cinque nella secondaria di secondo grado.

Nonostante ciò, la formazione scolastica tradizionale non ha ancora basi sufficienti che permettano di terminare il percorso studi entrando nel mondo del lavoro con una conoscenza già elevata della lingua.

In altri Paesi non esistendo il doppiaggio, si è praticamente “costretti” sin da piccoli ad orecchiare i suoni dei veri madrelingua, assimilando così con molta facilità lo studio ed acquisendo l’inglese in modo naturale.

Questo non avviene in Italia e quando si inizia a studiare l’inglese a scuola l’approccio è quello che si ha nei confronti di un qualcosa completamente nuovo e non già assimilato in precedenza, almeno in parte.

C’è poi da aggiungere che lo studio di una lingua straniera poco si presta all’insegnamento tradizionale in classe, in quanto il modo migliore per esercitarsi e l’unico in grado di portare a risultati apprezzabili in poco tempo è quello di parlare e allenare il più possibile la lingua attraverso la conversazione.

Chiaramente in una classe di 15-20 alunni per poche ore a settimana, il tempo per farlo è molto limitato.

Per questo motivo diventa di fondamentale importanza studiare l’inglese e le altre lingue anche in modo privato. Per fortuna oggi ci sono diversi siti e servizi per imparare l’inglese online in moto autodidatta, magari durante il tempo libero a disposizione di ciascuno.

Per l’inglese, ad esempio, ci sono molte risorse disponibili, come quelle del British Council in Italia che offrono una vasta gamma di metodi e risorse per per imparare l’inglese online.

In più, grazie alle nuove tecnologie, è possibile imparare l’inglese attraverso lo smartphone con apposite app o giochi, oppure attraverso corsi MOOC molto ben strutturati per poter avanzare ai livelli più alti. Tutti servizi gratuiti e, quindi, davvero indispensabili per il presente e per il futuro.

I vantaggi di studiare le lingue online

La potenziale utilità della rete per lo studio e la didattica è veramente difficile da negare. Innanzitutto la dimensione multimediale della rete e degli strumenti informatici utilizzati per la navigazione, oltre a rivelarsi particolarmente vicina al mondo esperienziale degli studenti, facilita l’interazione fra materie diverse e diversi argomenti di studio.

Poi la sterminata quantità di informazione disponibile in rete può ampliare in maniera decisiva (anche se certo non sostituire) le risorse informative di qualunque biblioteca d’istituto, in qualunque materia.

Cosa da non sottovalutare è la possibilità di comunicazione globale che rende facile stabilire contatti con classi, scuole e paesi lontani, e può sia portare alla realizzazione di progetti didattici comuni, sia dare allo studio delle lingue straniere una dimensione nuova, quotidiana e divertente.

L’uso di Internet si rivela inoltre – per il forte interesse delle giovani generazioni verso la rete – uno degli strumenti migliori per introdurre gli allievi al mondo dell’informatica e dei nuovi media, la cui conoscenza è ormai fondamentale per l’ingresso nel mondo del lavoro.

Seguire corsi online per l’apprendimento delle lingue

Come abbiamo visto la tecnologia ci viene in soccorso anche per quel che riguarda lo studio delle lingue. Studiare una lingua in modo privato attraverso i corsi online presenta diversi vantaggi. Tra i vantaggi oggettivi che si possono apprezzare oggi, è possibile citare la possibilità di seguire online corsi per migliorare le proprie skill.

Soprattutto chi vive in una grande città si trova spesso ad avere a che fare con la necessità di trascorrere molto tempo in auto. Questo ha un oggettivo peso sul portafoglio. Grazie ai corsi di inglese online, è possibile risparmiare su questa voce di spesa e seguire i percorsi formativi direttamente da casa propria.

Molto spesso, quando si segue un percorso formativo incentrato su una lingua ci si trova in situazioni di imbarazzo, spesso senza ragioni effettive, per via del proprio livello. Questo porta, quando ci si trova a un corso con altre persone, a inibirsi un po’ e a non sfruttare a pieno le potenzialità formative.

Alla luce di ciò, un corso di inglese online può rivelarsi un’ottima alternativa per migliorare le proprie skill linguistiche senza trovarsi in situazioni di imbarazzo. Quando si frequenta un corso di inglese di gruppo, molto spesso può essere difficile concentrarsi.

Le lezioni frequentate da più persone, infatti, favoriscono momenti di conversazione non sempre inerenti con il programma della lezione. Per questo motivo, può capitare di rendersi conto, alla fine della lezione, di non aver imparato molto.

Questo rischio non si corre con le lezioni individuali online, situazioni in cui si ha la possibilità di concentrarsi al meglio e di ottimizzare ogni secondo del tempo della lezione.

Frequentando corsi di inglese dal vivo in aula, non si ha sempre modo di scegliere il docente. Normalmente si seleziona la fascia oraria e ci si fida della qualità promessa dalla scuola di formazione.

Con i corsi online, invece, il discorso si ribalta il tutto a vantaggio dell’utente.

Comments

comments