Exocad: di semplice utilizzo per i principianti, potente nelle mani di chi lo sa gestire.

Ormai questo software è lo strumento di modellazione più diffuso nel mondo perché permette la modellazione di ogni tipo di protesi cementata e l’utilizzo efficiente dei dati di supporto alla modellazione.

Con questo software è facile anche la modellazione di veneer, faccette o intarsi. Per questo è uno strumento tanto usato: è potente e flessibile.

Digitale a analogico nei laboratori odontotecnici

Le tecnologie come Exocad contribuiscono al restare al passo con i tempi, ma questo non significa che l’ambito analogico debba scomparire. Questi due modi di lavorare possono essere abbinati e andare a braccetto per andare incontro alle esigenze dei professionisti sanitari del settore.

È chiaro che l’evoluzione delle tecnologie difficilmente si arresterà ma, ora come ora, resta complementare rispetto ai procedimenti analogici. Potremmo pensare, per chiarire questo concetto, al progetto di restauro di impianti realizzato con strumenti digitali e poi effettuato con delle tecniche analogiche come la fusione o la pressatura.

Certamente si è del tutto liberi di scegliere, ma con un sistema digitale si possono pianificare gli investimenti in maniere più efficiente.

I tempi sono cambiati e molti professionisti del settore odontoiatrico lo hanno capito. Per questo si affidano a strumenti come Exocad, un software di facile utilizzo che permette di lasciare da parte le complicazioni iniziali (a meno che non si segua un corso per il suo utilizzo) e coprire tutte le fasi di lavoro: dal design di un restauro alla sua realizzazione.

Tralasciando eventuali perplessità, l’applicazione del digitale apporta numerosi effetti positivi:

  • aumenta la velocità, che è un vantaggio sia per i clienti che per gli odontotecnici;
  • non serve affidarsi a centri di fresatura esterni, il che riduce i costi.

Exocad: software per l’impiantistica

Il punto di forza di questo programma è la sua configurabilità di ogni libreria. Questo lo si fa inserendo anatomie standard di vari produttori oppure inserendo le anatomie scansionate. Si possono anche configurare le librerie implantari senza alcun limite. Questo si traduce nella possibilità di utilizzo nelle componenti degli impianti per le quali si possono usare tecniche di avvitamento o di incollaggio.

Allo stesso modo sono configurabili le librerie di attacchi e di profili barra.

Oltre al modulo di modellazione di base, Exocad offre altri moduli opzionali davvero utili:

  • modulo impianti, per la lavorazione su impianti o cementazioni su monconi;
  • modulo barre, aggiunge la possibilità di creare barre primarie su impianti;
  • modulo bite, consente la realizzazione di protezioni notturne o di placche posturali a partire dalla scansione delle arcate del paziente;
  • model creator, permette di realizzare un modello con monconi sfilabili a partire da una scansione orale;
  • modulo articolare virtuale, inserendo i parametri di articolazione verranno ricostruiti i movimenti tra mascella e mandibola;
  • modulo provvisori, a partire da una scansione di un modello precedente la caduta dei denti, consente di copiare l’anatomia originale per creare ponti e corone;
  • modulo true smile, fa visualizzare le ricostruzioni in maniera realistica. Questo permette una facilitazione del lavoro di modellazione;
  • modulo importatore DICOM, importa e visualizza i dati delle tac.

Comments

comments