Weekend di emozioni al Mugello per il colori della Squadra Corse Angelo Caffi, impegnata nella Coppa Italia Turismo organizzata dal Gruppo Peroni Race sia con Giuseppe Cartia che con Mattia Ziletti, quest’ultimo alla prima gara con il team bresciano. Il team bresciano continua il suo impegno per la crescita dei giovani talenti ed anche al Mugello ha lavorato con dedizioni per consentire a Cartia e Ziletti di accumulare esperienza oltre che risultati.

In un fine settimana tutt’altro che facile, condizionato da condizioni meteo instabili, entrambi i piloti hanno dimostrato un grande adattamento e una importante competitività.

Cartia, al volante della MINI John Cooper Works Challenge PRO, dopo aver vinto entrambe le gare di Vallelunga, ha affrontato per la prima volta la pista bagnata con la vettura del marchio inglese, oggi di proprietà BMW. Dopo aver segnato il quarto tempo in qualifica, sull’asciutto, in gara uno si è scatenato il diluvio. Tra le tante neutralizzazioni con safety-car, Cartia è riuscito però a recuperare una posizione, presentandosi terzo sotto alla bandiera a scacchi.

In gara due il driver acquisito torinese è scattato dalla sesta casella per effetto dell’inversione di griglia e ha realizzato una performance spettacolare. La sua rimonta ha raggiunto il culmine all’ultimo giro, quando ha superato ben tre avversari passando da quarto a primo, andando a cogliere il terzo successo stagionale di Seconda Divisione Classe A.

Giuseppe Cartia: “Un weekend difficile, ma sono davvero contento per come lo abbiamo saputo affrontare e devo ringraziare tutto il team che mi ha consentito di disporre sempre di un’auto al top. In gara uno l’obiettivo era quello di arrivare al traguardo senza errori, quindi il podio è stato sicuramente un risultato oltre le aspettative. Non avevo mai guidato sulla pioggia, ma la vettura mi ha restituito un’ottima confidenza. In gara due ho dato tutto, l’ultimo giro è stato davvero emozionante e tagliare il traguardo al fotofinish è stata una soddisfazione liberatoria”.

Impegnato nelle stesse gare, con l’Alfa Romeo 147 di categoria Racing Start Plus, il giovane Mattia Ziletti, alla prima uscita con la Squadra Corse Angelo Caffi. Ziletti, tetraplegico fin da giovanissimo a causa di una patologia, ha intrapreso con costanza e determinazione il percorso di preparazione atletica che lo ha visto debuttare a Imola ad inizio campionato per poi passare, dalla gara del Mugello, con la Squadra Corse.

“Lavorare con dei piloti giovani è per noi una grande soddisfazione, oltre che un orgoglio – ha commentato il Presidente della Squadra Corse Michele Caffi. – Il nostro gruppo vuole esaltare le qualità personali di ciascuno e il percorso che abbiamo intrapreso con Mattia Ziletti è basato proprio su questo concetto: il volante è uguale per tutti, i verdetti vengono sempre dalla pista. Siamo sicuri che anche con Mattia sarà un percorso pieno di soddisfazioni”.

Ziletti, la cui livrea e il cui casco sono stati disegnati da Aldo Drudi, storico disegnatore dei caschi di Valentino Rossi, ha saputo interpretare molto bene il weekend, pur reso difficile dalla pioggia. Ha chiuso entrambe le gare, senza commettere errori, conquistando anzitutto l’affermazione tra le vetture Racing Start Plus, ma soprattutto incamerando importante esperienza sul bagnato.

Mattia Ziletti: “Sono contento, visto lo sviluppo del round del Mugello, dove ho corso per la prima volta in assoluto, non era scontato portare a casa entrambe le gare. Mi sono però preparato bene, ho studiato la pista guardando i video ed i cameracar, anche se conosco bene la mia Alfa Romeo 147 debuttare su una pista nuova non è mai facile, specie se questa si chiama Circuito Internazionale del Mugello. Mi sono divertito, credo che abbiamo ancora del margine per migliorare ma portiamo a casa da questo weekend tanti spunti positivi”.

Da segnalare, a margine dell’azione appena andata in scena al Mugello, anche la mancata partecipazione di Marco Superti al 67° Rallye Sanremo, che avrebbe dovuto disputarsi la scorsa settimana dall’1 al 3 ottobre. Il pilota bresciano, che affiancato da Battista Brunetti avrebbe dovuto participare al classico appuntamento ligure con la Mitsubishi Lancer Evo X, è rientrato a casa anzitempo come tutti i suoi colleghi, dato che l’edizione 2020 del rally dei fiori è stata annullata per l’imprevedibile maltempo che ha colpito la Liguria proprio nelle ore in cui sarebbe dovuto partire l’evento.

Comments

comments