copertina500Cosa c’é di più gratificante che risolvere una controversia con la soddisfazione di tutte le parti coinvolte? Risolverla brillantemente e con creatività. E’ questo uno dei concetti di base del metodo “La Mediazione Laterale”, il nuovo libro di Salvatore Primiceri, che allo studio della mediazione come procedura di risoluzione delle controversie e alla creatività da tempo dedica numerosi studi e interventi formativi rivolti ad una vasta platea di interlocutori, non solo professionisti del settore ma anche imprese e cittadini.

Il manuale di Primiceri (il cui sottotitolo é proprio “Come gestire e risolvere i conflitti con creatività”) é un saggio che affonda le sue radici nella “psicologia dei bisogni” dove, per risolvere un problema nel modo più positivo possibile, bisogna uscire dal campo logico della “verticalità” e spaziare con il pensiero laterale (termine coniato dal celebre psichiatra Edward De Bono).

La soluzione é positiva solo se é concepita in una logica win-win (ovvero tutti vincitori) ed é ancora più soddsfacente quando entra in gioco la capacità di pensare alternative che escano dalla logica giuridica e dagli schemi processuali, comunemente ed erroneamente ritenuti come i più deputati a risolvere un conflitto.

La Mediazione Laterale ambisce a diventare una pedina immancabile nella biblioteca di un mediatore, tant’é che Ivan Giordano, presidente dell’Istututo di Conciliazione e Alta Formazione ICAF di Milano e autore della prefazione, ha già annunciato che adotterà il testo in tutti i corsi formativi per la preparazione dei mediatori professionisti.

Il saggio si rivolge, quindi, ai mediatori ma anche a tutti coloro che si trovano nella vita a dover “mediare”, siano essi parti in causa, avvocati, negoziatori o semplici cittadini. Per condurre una mediazione in modo efficace c’é bisogno di competenze tecniche ma, soprattutto, creative. Il fine é quello di ricercare soluzioni creative ai conflitti, sviluppando la capacità di pensare a tutte le alternative possibili. E’ un saggio innovativo che introduce il concetto di creatività abbinato a quello di una “giustizia giusta”. Primiceri attinge alla psicologia, al diritto ma anche ai classici della letteratura greca e moderna per auspicare quello che lui stesso definisce come un grande e necessario cambiamento culturale.

“Ognuno di noi dovrebbe fare tesoro di quanto Salvatore Primiceri, con questo testo, porta alla nostra attenzione… – dichiara Ivan Giordano nella prefazione – Questo libro rappresenta in modo illuminante, chiaro e diretto di quali straordinari strumenti possiamo disporre per rendere la nostra vita più semplice e di maggiore soddisfazione… Ritengo che La Mediazione Laterale sia una grande opportunità, arrivata al momento giusto”.

Il libro, di 128 pagine, é edito da Primiceri Editore a un prezzo di copertina di 14 euro. E’ ordinabile direttamente sul sito della casa editrice cliccando qui >>

Salvatore Primiceri (Casarano, 1975) é laureato in Giurisprudenza all’Università Cattolica di Milano, sede di Piacenza. Dal 1998 guida un’agenzia di comunicazione e consulenza su diritto d’autore e nuove tecnologie. E’ mediatore civile, commerciale e familiare nonché docente formatore accreditato dal Ministero della Giustizia. Sul tema della creatività nelle imprese conduce numerose iniziative, convegni e seminari. E’, inoltre, autore del progetto formativo “La Fabbrica del Buonsenso” rivolto a professionisti, imprenditori e cittadini con lo scopo di migliorare le relazioni umane, prevenire, gestire e risolvere situazioni conflittuali in modo positivo per tutti.

Stefano Bassi

Comments

comments