buffonImportantissima sfida allo Juventus Stadium nel ritorno degli ottavi di Champions League tra i bianconeri e il Porto di Nuno Espirito Santo. Alla sfida di Torino la Juventus arriva con il vantaggio acquisito al Do Dragao, con la vittoria per 2-0 grazie alle reti di Pjaca e Dani Alves. Un vantaggio rassicurante ma che deve comunque tenere i bianconeri in allerta, per non rischiare di subire una clamorosa rimonta. La Juventus, come fanno notare gli esperti di scommesse sulla Champions League di bet365, questa’anno è ancora imbattuta in questa competizione: cinque vittorie e due pareggi fino ad ora per gli uomini di Allegri che, paradossalmente, rispetto al campionato, in casa hanno ottenuto una sola vittoria.

Con la vittoria contro il Milan, sono 12 i risultati utili consecutivi della Juve tra coppa e campionato, dopo la sconfitta di Firenze: 11 vittorie e un pareggio contro l’Udinese. L’ultima sconfitta in Champions da parte dei bianconeri risale allo scorso anno quando subirono la bruciante rimonta del Bayern a Monaco di Baviera per 4-2, dopo essere stati in vantaggio per gran parte della gara. Anche l’ultima sconfitta casalinga è opera dei bavaresi e risale all’aprile 2013, quando i tedeschi sconfissero la Juventus di Conte per 2-0 allo Stadium, con un gol dell’attuale bianconero Mario Mandzukic.

Anche il Porto non arriva male alla sfida di Torino. La squadra portoghese naviga nelle zone alte della classifica e si giocherà il titolo con il Benfica fino all’ultima giornata: un titolo che manca ormai da quattro anni. In Champions cammino altalenante, con una qualificazione ottenuta all’ultima giornata grazie al 5-0 ai danni del Leicester che era però già qualificato.

Tra i precedenti tra Juventus e Porto, il più lieto per i tifosi bianconeri è sicuramente quello del 1984, quando a Basilea la Juventus di Trapattoni conquistò la Coppa delle Coppe battendo in finale proprio il Porto per 2-1. L’ultimo incrocio a Torino invece risale alla Champions 2001/2002 durante la fase a gironi: dopo lo 0-0 in Portogallo, la Juventus di Marcello Lippi si impose al Delle Alpi per 3-1

Per quanto riguarda le formazioni che scenderanno in campo, la partita contro il Milan ha lasciato qualche strascico per la sfida contro il Porto: innanzitutto è in dubbio Mandzukic, assente contro il Milan per una colica intestinale, rientra Cuadrado, assente contro i rossoneri per squalifica, e Lichtsteiner dovrebbe essere preferito a Dani Alves sull’out destro.

Queste le probabili formazioni:

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Barzagli, Alex Sandro; Pjanic, Khedira; Mandzukic, Dybala, Cuadrado; Higuain.

Porto (4-2-4): Casillas; Maxi Pereira, Felipe Augusto, Marcano, Telles; André André, Danilo Pereira; J.Corona, André Silva, Francisco Soares, Brahimi.

Sfida nella sfida tra due grandi amici e rivali come Gianluigi Buffon e Iker Casillas, leggende del calcio italiano e spagnolo, ma anche grandi protagonisti della Champions. Il portierone italiano ha vinto tutto nella sua carriera: la ciliegina sulla torta sarebbe proprio la Champions, sfiorata due volte con le due finali perse contro Milan e Barcellona, ma mai vinta. Dall’altro lato Casillas invece, forte della sua lunga militanza nel Real Madrid, ha invece vinto la coppa 3 volte.

Nelle altre partite in programma in questo turno infrasettimanale di Champions, il nuovo Leicester del dopo Ranieri tenta l’impresa contro il Siviglia, dopo aver limitato i danni in Spagna e aver portato a casa un 2-1 ribaltabile. Grande sfida invece nel Principato di Monaco, dove la squadra di casa proverà a rimontare il clamoroso 5-3 dell’andata contro il Manchester City. Falcao prepara le munizioni, Aguero è pronto a rispondere. Turno invece agevole per l’Atletico Madrid che ospita il Bayer Leverkusen, dopo aver vinto per 4-2 in trasferta all’andata. Difficile che gli uomini di Simeone possano perdere 3-0 in casa contro i tedeschi, ma nel calcio si sa, nulla è impossibile e il PSG ne sa qualcosa.

Comments

comments