Quello delle assicurazioni in Italia è un settore che ancora oscilla tra alti e bassi, anche se dal 2015 sembra esserci un aumento costante. Aumento che coinvolge i vari rami assicurativi come quello vita, infortuni e viaggi.

Parlare dell’assicurazione ci ha sempre fatto venire in mente esclusivamente quella dell’auto, forse perché è più semplice pensare al fatto che sia obbligatoria e alle eventuali spese che dovremmo pagare in caso di sinistro.

Gli italiani viaggiano molto. A confermarlo sono i dati Istat che per il 2017 confermano un aumento delle vacanze e della loro durata. Si parla di un aumento dei pernottamenti pari al 7,7%. In questa ottica sembra che gli italiani siano sempre più convinti dell’importanza dell’assicurazione anche durante le loro vacanze, brevi o lunghe che siano. Affidati alla migliore assicurazione viaggio per rendere perfetto il tuo soggiorno e non dover essere costretto a sostenere spese aggiuntive per imprevisti che durante i viaggi possono sempre capitare.

Perché rischiare quando è semplice proteggersi da brutte sorprese che non farebbero altro che rovinare il viaggio?

Viaggiare per studio, lavoro o per passione non fa differenza, c’è un’assicurazione pensata su misura per ogni tipologia di vacanza.

Perché è necessaria un’assicurazione viaggio

Inutile ricordare quanto si possa risparmiare con stipulando la migliore assicurazione viaggio possibile. Sì, risparmiare, perché dover affrontare gli imprevisti che durante le vacanze sono all’ordine del giorno senza essere coperti comporterebbe spese aggiuntive spesso non di poco conto.

Soltanto questo motivo basterebbe per farci correre da una compagnia assicurativa e firmare una polizza.

Tra gli altri motivi più o meno preziosi ci sono la copertura delle spese mediche, ospedaliere e chirurgiche, l’assistenza sanitaria 24h su 24h, il rimborso delle spese mediche e farmaceutiche, la consulenza medica telefonica e molti altri. Oltre a questi servizi ci sono delle garanzie aggiuntive che ognuno può decidere di attivare come la copertura per il furto del bagaglio, dello smartphone e degli altri strumenti tecnologici, il rimborso spese se il volo aereo di andata ritarda di 8 ore, rimborso spese in caso di prolungamento del soggiorno per malattia, infortunio o a causa di furto o smarrimento dei documenti necessari al rientro.

Ogni servizio viene scelto in base alle esigenze del viaggiatore e della tipologia di vacanza che ha scelto.

Assicurazione anche per un viaggio di lavoro

Secondo l’Istat, a differenza delle vacanze che sono aumentate, i viaggi per lavoro degli italiani nel 2017 sono diminuiti. Precisamente del 15,6%. Dato che si conferma il più basso dopo il 2007.

Nonostante questo anche chi lavora per lavoro deve pensare a coprirsi le spalle da eventuali brutte sorprese.

Le assicurazioni business permettono di avere una copertura totale con assistenza medica e il rimborso delle spese sanitarie e garanzie aggiuntive che possono riguardare l’estensione delle spese mediche, la copertura assicurativa del bagaglio in caso di furto, incendio, rapina, scippo o mancata riconsegna da parte della compagnia di volo, il ritardo dell’aereo e la copertura assicurativa di smartphone, tablet, pc e macchina fotografica. Tutto pensato per chi viaggia spesso.

Comments

comments