tradingDa qualche anno si è sviluppata una nuova metodologia di investimento, un approccio totalmente differente a strumenti finanziari che si basa essenzialmente sull’uso del web; e, in particolare, sul ricorso a strumenti virtuali noti come piattaforme di trading.


Si tratta di broker virtuali, spazi sul web tramite i quali un utente può, dopo essersi registrato e aver aperto un conto, accedere al mercato degli strumenti da investimento. In pratica una piattaforma finanziaria altro non è che un software che consente di avere accesso al mercato finanziario; e di investire poi da soli, in piena autonomia, sfruttando semplicemente la rete. senza quindi dover richiedere aiuto ad alcun intermediario.
Un approccio più rapido e anche più economico (i risparmi di tempo e soldi sono evidenti) ma che merita comunque una attenzione particolare: le piattaforme in rete sono tantissime e dire che una vale l’altro significherebbe affermare il falso.
La scelta è quindi più che mai un elemento che può fare la differenza anche dal punto di vista della sicurezza; si perché affidare i nostri soldi a un broker online è una azione che non può essere effettuata a cuor leggero.
Le piattaforme più sicure per investire sono un numero limitato e presentano determinate caratteristiche. Sono prima di tutto autorizzate dall’organo competente a rilasciare i permessi per operare; in Italia quindi, la Consob.
Sono quindi, in seconda battuta, user friendly come si suol dire: ovvero sono facili da usare e vanno incontro alle esigenze degli utenti dal punto di vista della navigazione. Interfaccia semplice e intuitiva; possibilità di essere utilizzate anche in lingua italiana così che tutto sia chiaro e non ci sia alcun rischio di incorrere in equivoci e incomprensioni.
Infine, altro aspetto che non deve esser in alcun modo sottovalutato, una piattaforma può essere utile all’utente, e di conseguenza rientrare tra quelle consigliate, se si prende cura della sua formazione; un modo per aiutarlo nel difficile compito (soprattutto se si è alle prime armi) di non buttare i propri soldi.
Perché sbagliare un investimento è un qualcosa che può succedere e che nel mondo della finanza si registra spesso e volentieri. Tanto agli utenti con esperienza, e ancor di più a chi sia alle prime armi.
Da quanto fin qui detto, in chiusura, emerge in modo netto un assunto di partenza per chi si appresta a investire nel trading online: scegliere la giusta piattaforma è più che mai importante. Non solamente un fatto di contorno, ma un qualcosa dal quale può dipendere buona parte dell’esito delle nostre operazioni sui mercati.

 

Comments

comments