L’isola del Giglio si trova in un luogo incantevole, lungo la costa della Toscana, nei pressi dell’isola d’Elba e di altre mete dell’arcipelago toscano. Nonostante le sue incredibili bellezze, non è tra le mete predilette dai turisti, che spesso preferiscono le altre località nei pressi dell’isola. Proprio questo rende l’isola del Giglio una delle mete migliori per chi vuole godersi tutte le bellezze del mare della Toscana, senza trovarsi intrappolato in mezzo a frotte di turisti urlanti, questo anche nel pieno dell’alta stagione. Se vuoi anche tu godere di questa situazione quasi paradisiaca puoi raggiungere l’isola del Giglio con il traghetto, che parte direttamente da Porto Santo Stefano.

Come arrivare all’isola del Giglio
L’isola del Giglio si trova poco distante dal monte Argentario, all’interno dell’arcipelago delle isole toscane, delle quali è una delle più grandi. Stiamo parlando di un tratto di mare non troppo distante dalla costa: il tragitto in traghetto dura poco più di un’ora. L’unico porto da cui salpare per il Giglio è situato all’Argentario, ed è Porto Santo Stefano. Nel periodo estivo le corse sono molteplici nel corso della giornata, fino a sera; mentre nel periodo di bassa stagione il numero dei traghetti disponibili diminuisce nettamente. Vista la vicinanza con la costa, volendo si può trascorrere anche un’unica giornata sull’isola del Giglio, dalla mattina fino verso le 20:00, quando parte l’ultimo traghetto che ti riporta sulla terra ferma.

Al Giglio in auto?
L’isola del Giglio non è poi così grande, nonostante questo è munita di una rete stradale in buono stato di conservazione, che permette di spostarsi a piacere. I traghetti in partenza da Porto Santo Stefano consentono di raggiungere l’isola con l’automobile, conviene però valutare come spostarsi sull’isola stessa. Se ci si vuole fermare per qualche giorno è importante chiedere se sono disponibili dei posti auto presso la struttura che ci accoglie, cosa che rende la situazione molto più gestibile. Per altro molti di coloro che arrivano al Giglio trascorrono gran parte delle loro giornate percorrendo i molti sentieri che qui si trovano, cosa che rende superfluo l’utilizzo dell’automezzo. Se lo si desidera si può noleggiare uno scooter sull’isola, per spostarsi più rapidamente in alcune occasioni; nel frattempo la nostra automobile ci aspetterà nell’apposito parcheggio sito a Porto Santo Stefano, nei pressi del porto.

Cosa fare al Giglio
Come dicevamo, sull’isola del Giglio sono presenti numerosi sentieri, perfetti per gli amanti del trekking. Del resto la gran parte dell’isola è occupata da dolci pendii collinari, perfetti per lunghe passeggiate, anche in piena estate. Sicuramente il mare cristallino e le lunghe spiagge sono le caratteristiche del territorio che attirano il maggior numero di visitatori; sono disponibili infatti spiagge per ogni gusto e desiderio, dalle piccole calette nascoste tra gli scogli, fino alle più calme e lunghe spiagge di sabbia fine. Il mare super cristallino consente di fare immersioni, ma anche di dedicarsi a qualsiasi sport estivo si desideri. Il Giglio è anche una popolosa isola, che offre alcune attrazioni da visitare nei giorni meno assolati.

Comments

comments