Il trasloco rappresenta una delle attività più impegnative e difficili in quanto ad organizzazione e trasporto. Macingo.com pensa a tutto per te grazie ai professionisti che compongono il team e si prendono carico di organizzare, imballare e trasportare il tuo arredamento da Roma a Milano.

Costi del trasporto da Roma a Milano

Prima di tutto vediamo qual’è il costo medio dei trasporti di arredamento anche se non risulta semplice realizzare delle stime in modo generico in quanto i fattori che influiscono sul prezzo finale sono molti e variabili.
In particolar modo si deve tenere in considerazione la quantità mdi mobili da trasportare, la volumetria occupata dagli stessi, il numero dei viaggi da effettuare per completare il trasloco. Bisogna inoltre valutare le distanze e il periodo in cui si effettua il trasporto. È necessario quindi richiedere un preventivo personalizzato per avere un’idea più precisa sui costi di trasporto del tuo arredamento da Roma a Milano.

Come avviene il trasporto dell’arredamento

Per effettuare il trasporto dell’arredamento da Roma a Milano, è necessario ricorrere all’intervento di corrieri specializzati che provvedono ad imballare i mobili in modo che non si rovinino durante il viaggio. I mobili arrivano a destinazione perfetti e pronti per essere esposti nella nuova abitazione.
Trasportare l’arredamento prevede di avere a disposizione mezzi di trasporto di grandi dimensioni a meno che non si metta in conto di fare diversi viaggi da Roma a Milano. Spesso i corrieri che non hanno nel loro parco macchine dei furgoni o camion adatti ai grandi trasporti, rinunciano all’incarco. Se ti sei trovato ad affrontare questa situazione dovrai informarti prima sulle disponibilità e le effettive capacità del corriere di effettuare un trasporto di mobili di grandi dimensioni o in grosse quantità. Se devi trasportare pochi mobili sarà sufficiente un furgone o un piccolo camion.

Come risparmiare con il groupage

Alcuni corriere hanno realizzato un metodo per far risparmiare il cliente raggruppando le spedizioni per esitazione. I clienti che devono trasportare l’arredaemnto da Roma a Milano possono quindi usufruire di un’offerta speciale se trasportano insieme il carico. Questo metodo di destinazione comune si definisce groupage o trasporto a collettame. La riduzione del costo è notevole e si riducono anche le emissioni inquinanti nell’ambiente in quanto si riduce il numero dei viaggi per il trasporto dell’arredamento da Roma a Milano.
In caso di trasporto multiplo si dovrà fare molta attenzione all’imballaggio dei mobili e alla loro destinazione, controllare sempre il numero dei colli caricati e verificare che sia lo stesso numero allo scarico.

Quali sono le fasi del trasporto

La prima cosa da fare quando si vuole effettuare un trasloco dell’arredamento da Roma a Milano, è contattare il corriere che effettuerà un sopralluogo sul posto di carico per verificare la quantità di mobili da trasportare e il loro volume. Il professionista dovrà inoltre valutare le condizioni di lavoro, il piano da cui deve essere estratto e quello della destinazione. Tra i fattori da valutare vi è l’assenza del parcheggio vicino l’abitazione, la posizione dell’appartamento ai piani superiori senza ascensore e ulteriori difficoltà nel carico e scarico di mobili.
Si il tuo arredamento è composto da mobili di un certo valore o se l’arredamento da traslocare è quello dell’uficio e comprende macchinari, computer, archivi e fotocopiatrice è necessario che si segnali al trasportatore in modo da prendere le dovute precauzioni.

Come vengono imballati i mobili

I trasportatori si occupano dell’imballaggio dei mobili che viene effettuato nei giorni precedenti al trasloco. I mobili vengono imballati in modo professionale per evitare che si rovinino durante il carico, lo scarico e il viaggio quando potrebbero subire degli urti o essere sottoposti a vibrazioni che potrebbero danneggiarli.
Questo passaggio è estremamente importante per effettuare un trasloco in modo sicuro o in caso vi sia la necessità di un temporaneo stoccaggio in un magazzino intermezzo tra la città di partenza e quella di destinazione. Nell’imballaggio si deve fare particolare attenzione a cassetti, ante e sportelli vari che vanno fissati in modo che non si aprano rompendosi. In caso di necessità, alcuni mobili devono essere smontati prima di procedere al trasporto.
I professionisti del settore si occupano di smontare e rimontare i mobili oltre a sistemarli nel nuovo ambiente seguendo le indicazioni dei proprietari.

I consigli degli esperti

L’esperienza insegna e i professionisti del trasloco sanno che non tutti i mobili sono fatti nella stessa maniera. La cucina, l’armadio e le pareti attrezzate dei salotti fanno parte dell’arredamento che richiede più impegno e crea maggiori difficoltà nel trasporto. Pensare di trasportarli senza averli prima smontati pensando che in questo modo si risparmi tempo , è un errore molto grave. I mobili di grandi dimensioni o composti da più parti sono molto difficoltosi da trasportare, pesanti e difficili da caricare e sistemare nel camion, per non parlare poi dello scarico senza calcola il rischio di rotture dei mobili e della schiena del trasportatore. Molto meglio dedicare un po’ di tempo a smontarli avendo cura di segnare ogni pezzo per facilitare il rimontaggio successivo, ed avere moduli più leggeri e semplici da trasportare e sistemare furgone. Inoltre in questo modo si potrà passare meglio nei corridoi, per le scale o da porte strette. Si consiglia inoltre di trasportare il materasso, il divano e le poltrone in posizione eretta.

Comments

comments