Tempo di Rally nel veronese con il Rally Due Valli che, dopo lo shakedown di venerdì 23 ottobre, accenderà i motori nella giornata di sabato 24, con start alle ore 07,01 dallo stadio. I concorrenti ripeteranno per tre volte le prove di “Ca’ Del Diaolo”, “Santissima Trinità” e “Porcara”. Il parco assistenza sarà allestito al “Parcheggio C” dello Stadio Bentegodi, mentre la direzione gara sarà ospitata al Payanini Center di Via San Marco. La bandiera a scacchi sventolerà dalle ore 20,45, sempre allo stadio scaligero.

Movisport  è pronta ad una trasferta d’effetto con la presenza d’elite di Umberto Scandola e Guido D’Amore, con la Hyundai i20 R5 vestita del vessillo ufficiale italiano.

Partecipazione di alto profilo, pronta a “graffiare” ai vertici della classifica, viste le qualità conclamate di “Umby” e per via pure che proprio in questa occasione “gioca in casa”. Certamente “gasata” dalla solare prestazione al recente Rally d’Italia Sardegna valido per l’iride, la coppia scaligero-ligure è pronta anche a sparigliare le carte alla penultima prova del Campionato Italiano, in una gara che il driver ha disputato per otto volte cogliendo due vittorie ed altri due piazzamenti da podio. Obiettivo quindi il tris di allori casalinghi in una stagione che avrebbe dovuto essere “mondiale” ma che si è dovuta ridimensionare a causa della pandemia.

Novantatre chilometri per dare vigore alle più ambiziose prospettive ed archiviare definitivamente l’amaro ritiro subito alla Targa Florio. Rudy Michelini, nel fine settimana, sarà parte integrante del Rally Due Valli, appuntamento conclusivo del Campionato Italiano Rally Asfalto in programma nella provincia di Verona.

Al volante della Volkswagen Polo R5 “gommata” Michelin e messa a disposizione dal team P.A. Racing, il portacolori della scuderia Movisport sarà chiamato a concretizzare le prerogative espresse all’avvio della stagione sportiva, con la vittoria della serie tricolore posta al centro della programmazione condivisa con il copilota Michele Perna.

Per Rudy Michelini, il Campionato Italiano Rally Asfalto 2020 è stato contraddistinto da un avvio altamente soddisfacente, relativo alla doppia vittoria nelle due manche del Rally di Roma Capitale e da una seconda parte di stagione dove la sfortuna ha recitato un ruolo di primo piano negli appuntamenti del Rally Il Ciocco, concluso in settima piazza assoluta ma condizionato da una foratura e della Targa Florio, con un amaro ritiro accusato nella prima prova speciale. La condizione di classifica, in vista del Rally Due Valli, pone il driver lucchese nella condizione di poter contare esclusivamente sul proprio risultato, puntando a conquistare il titolo “asfalto” regolando i diretti avversari sui chilometri dell’appuntamento veronese.

Lucchesi Cristopher-Pollicino Marco, Peugeot 208 R2 #35, Project Team

Obiettivo podio al Due Valli per  Christopher Lucchesi: il giovane di Bagni di Lucca, impegnato nella corsa riservata alle “Due Ruote Motrici”, oltre che nel Trofeo Peugeot, insieme al suo copilota Marco Pollicino, a Verona (competizione disputata due anni fa e condizionata da un ritiro) dovrà dare prova di forza e carattere in un contesto di classifica non certo facile, non avendo potuto sfruttare la gara di Sanremo per progredire in classifica.

 Sulla Peugeot 208 R2 della GF Racing per i colori della Project Team, Lucchesi e Pollicino, dopo l’amaro masticato alla Targa Florio in settembre, dove si fermarono per incidente quando erano terzi di categoria e secondi di classe R2B, contavano di riscattarsi a Sanremo ed adesso mirano alla competizione in terra scaligera per cercare di tornare sul podio di campionato, prima del rush finale sugli sterrati senesi del “Tuscan Rewind”.

Da sopra il podio che erano alla vigilia della “Targa Florio”, Lucchesi e Pollicino adesso sono ai piedi di esso, in quinta posizione, a cinque punti dal terzo, con la necessità di trovare un risultato pesante in termini di punti e per il morale, per rimanere in scia per il vertice.

 

Comments

comments