di Lesath – Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio. Uno dei più importanti pittori della storia italiana, tanto da finire rappresentato sulla banconota di quelle che un tempo erano le centomila lire, vissuto a cavallo tra il 1500 e il 1600, divenuto famoso per il lavoro svolto a Roma, a Napoli, a Malta e in Sicilia. Un carattere irrequieto, uno spirito libero, era in continua ricerca della bellezza e non poteva fare a meno di studiare i movimenti, le espressioni, l’emotività e la luce.

Un artista che dovette fuggire da Roma a causa dell’accusa di omicidio seguita da una condanna alla pena capitale che lo ha visto spingersi a Napoli e dà lì, in una ossessiva ricerca della grazia, dirigersi a Malta e poi in Sicilia, tutte terre a cui ha regalato capolavori unici.

A raccontarci la sua vita ci pensa Milo Manara che, in due volumi cartonati editi dalla Panini Comics all’interno della collana 9L, ci lascia ripercorrere i momenti salienti della sua avventurosa vita, ci fa incontrare quei personaggi che divennero tasselli importanti nella sua quotidianità e in più azzarda motivazioni ed emozioni che potrebbero aver spinto Caravaggio a compiere certe gesta e a prendere determinate decisioni.

La caratteristica principale della matita di Manara sono i personaggi femminili, sempre ricchi di carattere, unici, carichi di femminilità e di eros. Ma in Caravaggio anche quelli maschili sono curati fin nei dettagli. Lavorare a un’opera così poi ha richiesto una grande cura anche per i panorami, per gli scorci cittadini, per i palazzi e soprattutto per i quadri che il Caravaggio ha realizzato durante la sua vita artistica.

Il ritmo dell’opera è sempre elevato, vibrano tra le pagine la trama, il disegno, il carattere dei personaggi e il colore. Attenzione viene rivolta anche a come i quadri venivano realizzati, prendendo i modelli dalla strada e, ironia della sorte, trasformandoli in santi, angeli e Madonne. Un’ironia che ha fatto in modo che una affascinante prostituta vestisse i panni della Vergine Maria o che l’estasi di Maria Maddalena nascesse da un amplesso. Sacro e profano mischiati in maniera irriverente. Ma sono tutti elementi essenziali per dare realismo a ogni pennellata: un boia non esagera mai le movenze quando esegue una condanna, così come un macellaio non esaspera mai le gesta nell’uccidere un capretto: anni di esperienza che il Caravaggio ha catturato e trasportato all’interno delle sue tele, come nella Decollazione di San Giovanni Battista.

In due volumi Manara racconta la vita di Michelangelo Merisi dall’arrivo a Roma fino alla sua morte attraverso le importanti vicende che si sono susseguite. Tutto attraverso gli occhi di Caravaggio ma anche attraverso alcuni personaggi femminili capaci di rubare momentaneamente la scena; dopotutto mai viene meno quel vago sentore di eros che ha sempre caratterizzato Manara.

Con Caravaggio, un maestro contemporaneo racconta un maestro della storia dell’arte italiana.

Titolo: Caravaggio (vol. 1 – 2)

Autore: Milo Manara

Editore: Panini Comics

Comments

comments