Dopo le tre partite di andate della fase a gironi della Champions League, non si può che guardare con gioia l’andamento delle quattro squadre italiane partecipanti alla più importante competizione per club al mondo. Sarebbe stato difficile davvero prevedere anche con un codice promo betfair che Juventus, Napoli, Roma ed Inter avrebbero ottenuto così tanti punti dopo tre partite.

La nostra disamina non può che cominciare dai bianconeri capaci d non subire neppure un gol nelle prime tre partite, due in trasferta, nonostante a Valencia abbiano giocato per quasi tutta la partita in dieci per una espulsione discutibile ai danni di Cristiano Ronaldo. La vittoria sul campo del Manchester United di Josè Mourinho consolida il ruolo degli uomini di Massimiliano Allegri come una delle squadre favorite alla vittoria finale anche se ovviamente i tifosi juventini fanno i loro debiti scongiuri dopo le due finali perse negli ultimissimi anni.

Davvero sorprendente poi il Napoli di Carlo Ancelotti. Dopo il mezzo passo falso al debutto sul campo della Stella Rossa di Belgrado, Insigne e compagni vincono al San Paolo contro il Liverpool alla fine di una partita epica e pareggiano al Parco dei Principi contro uno squadrone come il Paris Saint Germain. E per i partenopei ci sono pure tanti rammarichi per il 2 a 2 finale visto che per ben due volte erano stati loro ad andare in vantaggio ed il gol, bellissimo tra l’altro, di Di Maria arriva soltanto nei minuti di recupero. Possibilità di qualificazione ancora apertissima: importantissimo sarà il match sempre contro il PSG stavolta in casa il prossimo martedì 6 novembre.

Le probabilità di qualificazioni si alzano ancora passando alla Roma, attualmente in testa al girone a pari merito con il Real Madrid. Se la squadra dell’allenatore Eusebio di Francesco in campionato stenta a trovare una continuità di risultati, in coppa ha saputo vincere due partite su tre e contro il Real Madrid al Santiago Bernabeu pur perdendo non ha sfigurato. Dzeko è stato definito il bello di notte dal suo allenatore visto che in Champions diventa un cecchino implacabile. Chissà che i giallorossi non possano imitare la bellissima stagione scorsa quando arrivarono addirittura fino alle semifinali.

Infine l’Inter niente ha potuto al Camp Nou contro un Barcellona che se pur privo di Messi ha dimostrato di essere un’altra delle candidate alla vittoria finale della competizione. Con 6 punti però, la squadra di Luciano Spalletti è favoritissima per il secondo posto in girone visto che Tottenham ed Ajax ne hanno racimolato soltanto uno fino a questo momento. Basta non avere cali di concentrazione e per i nerazzurri la strada verso gli ottavi di finale sembra davvero in discesa.

E dunque dopo la clamorosa mancata qualificazione ai Mondiali di Russia per la nazionale, l’Italia del calcio si prende una parziale rivincita nelle competizioni per club. Ovviamente la speranza a fine stagione è di festeggiare una nuova Champions vinta da una nostra squadra visto che oramai non capita dal 2010 quando a trionfare fu l’Inter. Dopo quella coppa, 6 vittorie spagnole, una tedesca ed una inglese.

Comments

comments