Ogni anno in Italia oltre 30.000 bambini si trovano in una situazione di malattia grave; di questi circa il 30% soffre di patologie oncologiche. In un buon numero di queste situazioni le famiglie sono gravate da un importante fardello, che riguarda la cura quotidiana dei bambini, ma non solo. A volte la malattia si presenta come incurabile: il bambino e la sua famiglia sono costretti a gestirla per il resto della vita e la patologia è talmente grave da non consentire al minore di vivere a lungo. In tutte queste situazioni i bambini possono trovare sollievo in un hospice pediatrico, che permette a loro e alle loro famiglie di avere a disposizione tutti i servizi di cui necessitano.

A cosa serve un hospice pediatrico
Un hospice pediatrico per minori svolge alcune importanti funzioni. La prima riguarda la gestione della patologia inguaribile da parte dei genitori. In una situazione cronica, la famiglia dovrà farsi carico del minore per gli anni a venire. Soggiornare per un certo periodo di tempo all’interno di un hospice pediatrico consente ai genitori di acquisire confidenza con la situazione del proprio figlio, permettendogli in futuro di vivere al meglio tale condizione. In alcune situazioni il minore soggiorna da solo all’interno di un hospice pediatrico, per dare sollievo alla famiglia che lo segue da tempo. Il carico assistenziale può a volte divenire eccessivo per le famiglie, che necessitano di un periodo, a volte molto breve, di sollievo dai compiti quotidiani. Ci sono poi situazioni in cui il bambino o l’adolescente vi si avvicina al termine della propria vita, seppur tanto breve. Un hospice pediatrico lo può aiutare a vivere al meglio questo ultimo tempo.

I vantaggi di un hospice pediatrico
In tutte le situazioni sopra elencate un hospice pediatrico fornisce importanti servizi, che permettono al minore e alla famiglia di vivere al meglio un periodo molto particolare e impegnativo, sotto molti punti di vista. All’interno di questi hospice è sempre disponibile assistenza medica e infermieristica, garantita 24 ore su 24. Inoltre si possono trovare situazioni abitative in cui è disponibile anche il supporto psicologico, ma anche quello di un assistente sociale e di educatori preparati a situazioni di questo genere. Si possono trovare anche fisioterapisti, dietisti, logopedisti, che aiutano il minore a superare le problematiche quando si presentano. In molti casi anche le attività ricreative svolgono un importante ruolo, soprattutto quando si tratta di bambini molto piccoli.

Le famiglie
In Italia sono presenti hospice pediatrici in cui sono disponibili ambienti abitativi per l’intera famiglia. In queste situazioni le famiglie possono godere di un piccolo appartamento, all’interno della struttura di accoglienza. Contemporaneamente possono ricevere tutti i servizi medici e assistenziali della struttura, per rendere più semplici le loro giornate. Tutti coloro che ne hanno bisogno possono accedere a questo tipo di struttura, ovviamente previa disponibilità. Inoltre è necessario effettuare un colloquio valutativo, che prende in considerazione la situazione del minore e quella della famiglia.

Comments

comments