Gli amanti di Harry Potter sono davvero pronti a tutto, anche a partecipare a un’asta per l’acquisto di un oggetto iconico e spendere un vero e proprio patrimonio. La notizia è di quelle che fanno clamore, proprio perché la somma spesa è di quelle da capogiro.

E’ stata battuta all’asta, presso Christie’s New York, la prima edizione del primo volume della saga, con tanto di autografo dell’autrice del libro.

L’asta si è conclusa con un risultato che è andato ben oltre le aspettative e anche oltre quelle che erano state le stime iniziali. Il libro, infatti, è stato venduto per oltre 162 mila dollari, che corrispondono a circa 143 mila euro. Si tratta di una cifra assolutamente altissima e mai si era arrivati a un risultato simile per un libro di J. K. Rowling.

Per capire la portata del fenomeno, è sufficiente sottolineare che, ad oggi, in tutto il mondo sono stati venduti 500 milioni di copie dei libri della saga e, attorno alla storia del giovane Mago, è stato costruito un brand che vale 25 miliardi di dollari. Insomma, delle cifre da capogiro che segnano un successo planetario.

Non c’è lingua o posto del mondo in cui la saga non sia conosciuta e non appassioni non solo i ragazzi, ma anche gli adulti!

Il libro che è stato venduto all’asta per questa sbalorditiva cifra è molto raro e questo sia perché si tratta della prima versione del primo libro della saga, ma anche perché c’è l’autografo dell’autrice e, soprattutto, c’è un refuso che lo impreziosisce.

Si tratta, nello specifico, di uno dei 500 esemplari che vennero stampati nella prima edizione, quando ancora non si era capito che, da lì a poco, sarebbe diventato uno dei più grandi successi di tutti i tempi. In merito al refuso, che è stato poi immediatamente corretto nelle successive edizioni, questo si trova a pagina 53. Qui, nell’elenco delle cose che il Harry deve portare con sé a scuola, c’è due volte la parola bacchetta magica. Una svista che è stata poi subito corretta ma che rende ancora più unica e preziosa quella copia battuta all’asta.

Anche per questo motivo, la cifra finale dell’asta è stata ben tre volte superiore a quella che era stata ipotizzata nella fase iniziale. La quota di vendita era stata, infatti, fissata tra i 45 e i 65mila dollari.

Sempre nel corso dello stesso evento sono state vendute anche alcune illustrazioni collegate ad Alice nel Paese delle Meraviglie, per ben 71.500 euro, e un’edizione del noto libro di Charles Darwin L’Origine dell’Evoluzione, che è stato venduto alla stessa cifra del libro di Harry Potter.

Queste cifre e questi dati fanno capire che Harry Potter è uno di quei film che tutti vedono, almeno una volta nella vita!

Per coloro i quali si stanno chiedendo dove vedere in streaming Harry Potter e la pietra filosofale, la guida completa di Popcorn TV è fortemente  utile: qui si trovano, infatti, una serie di siti legali e sicuri per vedere Harry Potter in streaming. In questo modo, quindi, sarà possibile vedere tutti gli episodi della saga quando si preferisce e dove si desidera, tutte le volte che si vuole. Un vero sogno per tutti gli appassionati di Harry Potter, ma anche un’occasione per coloro i quali non l’hanno mai visto di approcciarsi a questa saga e imparare a conoscerla e ad apprezzarla.

Comments

comments