biondilloGià pubblicato l’estate scorsa in ebook dal Corriere della Sera, esce anche in edizione cartacea per Guanda Editore (a soli 5,90 euro), “Nelle Mani di Dio”, un nuovo giallo affidato all’intelligenza dell’ispettore Ferraro, personaggio creato dallo scrittore milanese Gianni Biondillo.

Ed é proprio nella amatissima Milano di Biondillo che si svolge l’enigma a cui Ferraro dovrà trovare una soluzione. Una insegnante di matematica di una scuola elementare viene trovata uccisa in aula al termine della giornata di ricevimento con i genitori.

Il quartiere dove é posizionata la scuola, tra la “zona bianca” della Città Studi e la “zona colorata” di Via Padova, lascia propendere tutti, inquirenti compresi, verso una apparentemente facile e scontata verità.

Ma i pregiudizi e i luoghi comuni, dilaganti anche in una società sempre più multietnica come Milano, non scalfiscono l’ispettore Ferraro che vive proprio nel quartiere “colorato”, dove concittadini provenienti da tanti Paesi stranieri provano tutti i giorni a combattere contro la diffidenza di molti nei loro confronti.

Ed é seguendo una percorso, per così dire multi-etnico, che l’ispettore Ferraro giungerà ad una verità davvero inattesa e sorprendente.

Ancora una volta Biondillo appassiona con una storia intrisa di giallo ma anche di tanta realtà. Capace come nessun altro di descrivere Milano nelle sue meraviglie e nei suoi difetti, Biondillo fa emergere come la città più internazionale d’Italia, al di là di una effettiva inclusione degli immigrati, non abbia del tutto eliminato pregiudizi e distanze verso l’accettazione e conoscenza delle diversità culturali.

Da leggere tutto d’un fiato per poi riflettere molto a libro chiuso.

Salvatore Primiceri

 

Comments

comments