“Il  becero post scritto su  Facebook  dall’Assessore al bilancio del Comune di Ferrara Luigi Marattin, sostenitore di Matteo Renzi, in cui  apostrofa Nichi Vendola con le testuali parole: “ma va’ a elargire prosaicamente il tuo orifizio anale in maniera totale e indiscriminata”, denuncia un’insopportabile inclinazione omofobica e non è nè spiritoso nè divertente. Così Luigi Iorio coordinatore dei circoli socialisti per Bersani.

Purtroppo – conclude l’ esponente socialista – fino non vi è stata alcuna dichiarazione  di Matteo Renzi che prenda le distanze dal suo omofobo supporter”.

Furioso e indignato anche Aurelio Mancuso del PD che commenta: “Io non faccio sconti a nessuno: ho chiesto le dimissioni della Bindi, ho denunciato alla Procura della Repubblica la Binetti quando era ancora nel PD, ho mandato a quel paese pubblicamente Fassino ai tempi dei DS, ho polemizzato con Adinolfi, ma l’ho difeso pubblicamente quando fu aggredito in quanto “ciccione”, da questo mio atteggiamento non mi muovo di un millimetro, per cui come chiesi le dimissioni dell’assessore del PDL di Lecce che insulto Vendola, oggi le chiedo di questo di Ferrara del PD. Non mi importa che sia di Renzi o altro, ok?! Chi è omofobo non può far parte del PD, e se continuano a esserlo è molto negativo, e continuerò a chiedere che se ne vadano, è una questione non negoziabile”.

Comments

comments