panamaGli abitanti di Panama si sentono bene a casa. Questo non è affatto il caso di siriani e afgani. E’  il risultato di uno studio dal titolo “Global – Well-Being” (letteralmente “Benessere Globale”) condotta dall’ufficio di ricerca ‘Gallup and Healthways’ e pubblicata anche sul sito http://www.gallup.com/poll/175694/country-varies-greatly-worldwide.aspx.

Questa indagine, la più ampia del mondo in questo settore, ha mobilitato oltre 133.000 persone in 135 paesi. Si basa su cinque aree: la sensazione di avere uno scopo nella vita, la costruzione di una vita sociale, finanza, troveranno un posto nella società e salute fisica. Risultato: un adulto su sei nel mondo si sente piuttosto bene in tre delle cinque aree. Nord e Sud America mostrano un bel punteggio. I grandi paesi europei sono finanziariamente piuttosto felici. Questo studio dimostra anche che i soldi non portano sempre la felicità, come è la saggezza convenzionale.

I primi 10 paesi più felici in tre aree (o più)

Panama           61%

Costa Rica      44%

Danimarca      40%

Austria                        39%

Brasile             39%

Uruguay          37%

El Salvador     37%

Svezia             36%

Guatemala      34%

Canada           34%

I dieci paesi in buona salute finanziaria:

Svezia             72%

Austria                        64%

Danimarca      59%

Paesi Bassi      56%

Germania        55%

Islanda            54%

Belgio             52%

Canada           52%

Australia         48%

Bahrein           48%

I paesi che hanno il punteggio peggiore sono la Siria e l’Afghanistan (1%). Haiti e la DR del Congo compaiono anche in questa classifica.

I dieci peggiori paesi

Siria                 1%

Afghanistan    1%

Haiti                3%

RD Congo      5%

Ciad                5%

Madagascar    6%

Uganda           6%

Benin              6%

Croazia           7%

Georgia           7%

Non è una sorpresa che l’Italia non compaia nella top ten dei paesi dove ci si sente più felici, rileva  Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, ed anzi risulterebbe il secondo peggior paese (9%) per quanto riguarda la considerazione “di trovare un posto nella società”. In questa speciale classifica saremmo secondi solo alla Armenia (8%) e prima di Bosnia Herzegovina (10 %), Croazia (10 %),  RD del Congo (10 %), Azerbaijan (10 %), Montenegro (11 %), Haiti (11 %), Zimbabwe (11 %) e Serbia (12).

Comments

comments