LOCADINA  A4  MODERNO Dopo quattro anni di assenza ritorna il Rally delle Valli Piacentine, una delle corse automobilistiche più importanti e sentite dell’Emilia Romagna. Dal 2012 infatti, non si vedevano le classiche targhe romboidali biancorosse sulle auto da rally; ci ha pensato così la Scuderia Invicta riportando in auge una competizione blasonata.

La 26° edizione del Valli Piacentine si svolgerà domenica 30 ottobre e si snoderà  su tre prove speciali che hanno fatto la storia dell’automobilismo locale nel passato lontano o più recente: Coli, Pradovera e Ozzola sono i tratti sui quali i concorrenti si contenderanno la vittoria; la gara sommerà circa ottanta chilometri di prove speciali.

Parola agli organizzatori– “Siamo felici di poter riportare a galla un rally dal blasone indiscutibile come il Vali Piacentine- racconta Oscar Magnani, a capo della Scuderia Invicta– anche se sappiamo che non sarà una scommessa facile.”

La Scuderia Invicta infatti, è rimasta l’unica realtà a mettere a calendario dei rally nella provincia di Piacenza: “È da marzo, dalla Ronde delle Miniere, che da queste parti non si accendono i motori di auto da corsa!” ha detto Magnani riferendosi all’ultimo rally andato in scena nel territorio proprio grazie all’impegno dell’Invicta.

Il Rally delle Valli Piacentine si svolgerà interamente nella giornata di domenica 30 ottobre ma già il giorno precedente, sabato 29, le vetture saranno impegnate nel tratto facoltativo di shake down, una sorta di prova speciale atta a testare le vetture prima della gara; sede di questo tratto lungo quasi tre chilometri sarà la strada comunale per Lagobisine nei pressi di Bobbio.

Sede di gara, il palco di partenza e quello di arrivo saranno collocati presso la ConcessionariaAgricar Mercedes di Montale (via Emilia Parmense 202) dove verrà allestito LOCANDINA STORICO A4un vero e proprio quartier generale.

Le verifiche ante gara si sdoppieranno: al sabato dalle ore 8:00 alle 12.30 presso il “Vecchio Mulino” di Bobbio verranno fatti i check a tutti coloro che prenderanno parte allo Shake Down mentre presso la Concessionaria Agricar si verificheranno vetture ed equipaggi che non effettueranno lo SD.

Valli Piacentine: due gare in una– Non saranno solo le vetture moderne a sfidarsi sulle prove ma ci sarà anche il 1° Rally Storico ad animare gli appassionati. Con un chilometraggio addirittura maggiorato rispetto ai bolidi di ultima generazione, gli equipaggi dello storico dovranno vedersela su ben 97 chilometri di “piesse” grazie all’aggiunta del terzo passaggio sulla Pradovera e sulla Ozzola.

 Trofei– Due importanti premi sono stati messi in palio per incentivare la partecipazione degli equipaggi: il vincitore della classe A7 si aggiudicherà il Trofeo Città di Bobbio ed il rimborso della quota d’iscrizione mentre il “Corri il futuro” è indirizzato al primo della classe Racing Start che sarà premiato con lo sconto del 60% sull’acquisto di due pneumatici nuovi.

Comments

comments