Forse non tutti sanno che esistono diverse modalità per fare delle donazioni nel nostro Paese. Il sostegno può essere devoluto a una ONS, a una Onlus o a un qualsiasi ente benefico senza fini di lucro. Oggi per altro l’atto di donazione può essere svolto anche online, approfittando dei servizi disponibili sui siti delle singole realtà. Le donazioni sono detraibili annualmente, si ottiene quindi anche un diretto ritorno economico. Inoltre è possibile devolvere alle ONLUS anche il 5×1000.

Che tipo di donazione dare
Per fare una donazione regolare si può utilizzare anche il classico bonifico bancario: è sufficiente reperire, lo si trova online, l’IBAN dell’ente benefico che si intende sostenere. Oppure si possono avviare delle donazioni ricorrenti; una donazione regolare consiste solitamente in una piccola somma da versare periodicamente alla Onlus o a un ente benefico. In questo modo si riesce a offrire una somma annuale consistente, senza troppo pesare sul bilancio famigliare. Un altro tipo di donazione che molti prediligono è l’offerta in memoria: si devolve una somma in denaro in ricordo di una persona ormai scomparsa. Lo si può fare anche per un amico o un lontano parente deceduto, anche in sostituzione dei classici fiori da inviare per un funerale. In questo modo si onora la memoria di una persona importante, di un parente stretto, di qualcuno che ha avuto un ruolo importante nella nostra vita.

Le donazioni online
Che si decida di fare una donazione una tantum, quindi in un’unica soluzione, periodica o mensile, oggi tutte queste attività si possono svolgere comodamente da casa propria. È sufficiente accedere al sito della Onlus prescelta, dove sicuramente si troveranno tutte le informazioni necessarie per il sostegno economico. Tra cui ovviamente anche l’IBAN dell’ente e le varie coordinate utili, come ad esempio l’intestazione legale e il codice fiscale (o partita IVA, a seconda dei casi). Questi ultimi dati sono utili per poter devolvere a una Onlus il 5×1000 delle proprie tasse. Si tratta di una somma che lo Stato annualmente preleva dalla tassazione ricevuta da tutti i contribuenti, per utilizzarli per favorire il volontariato, le attività umanitarie e così via. Volendo il singolo contribuente può decidere come sarà impiegata la sua quota personale.

Donazioni a Medici Senza Frontiere
MSF propone vari servizi per i sostenitori economici. Tra cui l’invio mensile di un bollettino, contenente tutte le attività svolte nel corso del tempo. In questo modo si hanno informazioni dettagliate su come sono utilizzati i fondi ottenuti attraverso le donazioni liberali di privati cittadini e di aziende. Una donazione regolare è spesso la scelta preferita da molti, che desidera offrire un piccolo aiuto ogni mese. Ovviamente però ognuno decide la tipologia di offerta che preferisce; per altro la singola scelta non preclude ad altre opportunità. Sul sito di Medici Senza Frontiere sono disponibili tutte le informazioni necessarie, comprese alcune modalità di pagamento decisamente comode. Come ad esempio la possibilità di utilizzare l’account Satispay o quello Paypal per fare una donazione, direttamente online, senza uscire di casa e nel momento del giorno che si preferisce.

Comments

comments