contorisparmioIl conto risparmio è il classico conto bancario che permette al risparmiatore di vincolare il proprio denaro, ottenendo un tasso di interesse. Per sua natura, il conto risparmio è totalmente sicuro e redditizio, quindi è la scelta migliore per chi non ha bisogno di liquidità immediata e desidera far fruttare i propri risparmi senza alcun rischio.

Proprio come i normali conti correnti, anche il conto risparmio è tutelato dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, che interviene in caso di fallimento della banca.

Il conto risparmio può essere libero o vincolato: nel primo caso il titolare può prelevare i propri soldi in qualunque momento, mentre nel secondo non è possibile prelevare i soldi prima della scadenza del vincolo (solitamente da 3 a 84 mesi), pena la perdita parziale o totale degli interessi maturati fino a quel momento.

Quanto può rendere un conto risparmio?

La resa di un conto di risparmio dipende molto dal tipo di vincolo e dalla sua durata. Ad esempio, Conto Esagon è fortemente competitivo sulle scadenze lunghe (60,72 e 84 mesi), ed il tasso è garantito per tutta la durata del vincolo. Per scadenze fino a 7 anni, il tasso di interesse arriva al 3,15%. Facciamo un esempio pratico del rendimento di un conto totalmente gratuito come conto Esagon: vincolando una somma pari a 25.000 euro, per la durata di 36 mesi, il tasso lordo è di 1,5%, quindi l’interesse netto totale è di 832,50 €. Gli interessi vengono liquidati periodicamente, senza dover attendere la scadenza naturale del vincolo, in base alla tipologia di cedola scelta, che può essere trimestrale o annuale.

Come aprire un conto di risparmio?

Aprire un conto risparmio come Esagon è totalmente gratuito ed immediato, e la soglia minima vincolabile è più alta rispetto alla media. Gli unici requisiti sono infatti l’aver raggiunto la maggiore età, essere residenti in Italia e possedere un conto corrente bancario. Quest’ultimo ti servirà come appoggio, sia per trasferire le somme desiderate sul deposito vincolato, sia per ricevere il loro accredito con tanto di interessi alla scadenza del vincolo.

Per aprire un conto risparmio basta avere a portata di mano il tesserino del Codice Fiscale, due documenti di riconoscimento, le coordinate bancarie del conto corrente di appoggio, un numero di cellulare e un’email univoci per intestatario.

 

Comments

comments