L’universo degli investimenti è mutevole e in rapido fermento, sono sempre più numerose le soluzioni per investire il proprio denaro in modo sicuro e soprattutto redditizio. I conti deposito sono sicuramente uno strumento di investimento efficace e prezioso, per questo sempre più utenti scelgono di attivarli.

Il loro ruolo è molto chiaro: permettere a chi lo desidera di mettere al sicuro i propri risparmi avendo anche la possibilità di vederli fruttare nel tempo. Si tratta di una rendita a zero rischi.

Confronta conti deposito per scoprire quello più adatto alle tue esigenze e alla tua idea di investimento. Prima, però, è necessario capire cosa siano i conti deposito e come funzionano.

Vengono definiti anche conti di liquidità e si appoggiano a un conto corrente tradizionale dal quale, però, si distinguono per alcune ragioni: la più evidente è la sua operatività ridotta. Un conto deposito, infatti, può essere principalmente utilizzato per versare e ritirare il proprio denaro, ma non in modo illimitato.

Vengono utilizzati come strumento di investimento elevato a zero rischi, per questo la loro operatività ridotta non viene considerata una limitazione, non essendo la loro funzione principale. Detto questo, sembrano rappresentare una soluzione efficace.

Conti deposito: come funzionano

Una volta chiaro di cosa si tratta, è indispensabile capire come funzionano i conti deposito per non cadere in errore. La prima cosa che c’è da sapere è che per aprirli è necessario essere titolari di un conto corrente tradizionale che servirà da semplice strumento di appoggio per poter trasferire il denaro. Per trasferire dal conto corrente la somma desiderata si utilizza un normale bonifico dal conto di appoggio al conto deposito. Spesso si possono utilizzare anche assegni bancari e Rid.

Come aprirlo? Direttamente online se preferisci. Confronta i conti deposito prima di fare la scelta definitiva perché esattamente come ogni altro strumento di investimento ognuno ha le proprie caratteristiche. Ogni conto è adatto a un determinato tipo di cliente e di esigenza.

Una volta scelta la soluzione ideale, basta chiedere l’apertura del conto di liquidità. La richiesta di un deposito minimo per l’attivazione del conto dipende dall’Istituto bancario a cui ci si rivolge.

Conti deposito: qual è quello migliore

Partendo dal presupposto che ogni strumento di investimento deve rispondere alle esigenze del singolo utente, è necessario conoscere qualche criterio per scegliere la soluzione migliore.

I conti deposito migliori sono quelli che permettono condizioni di investimento personalizzate in modo da poter scegliere la data di scadenza in totale libertà. Deve essere sicuro, ovvero garantito dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi per importi depositati fino a 100mila euro e possibilmente senza spese. Ciò significa che ogni tipo di operazione effettuata all’interno del conto, oltre ai bonifici eseguiti in uscita, è gratuita. Altro dettaglio è la tassa di bollo obbligatoria sulle somme soggette a vincolo che dovrebbe essere preferibilmente a carico dell’istituto bancario. Da ricordare, però, che l’imposizione fiscale sulle rendite finanziarie da pagare inevitabilmente è pari al 26%.

Avendo ben chiare queste informazioni, sarà più semplice scegliere la soluzione migliore per le proprie esigenze.

Comments

comments