La linea erotica è un servizio che richiama l’attenzione di tantissime persone, visto il ventaglio di scelta accompagnato da basso costo ma anche dall’attenzione alla privacy. Ma qual è il cliente tipo di un telefono erotico e cosa lo spinge a chiamare? Per la nostra indagine abbiamo raccolto alcune testimonianze delle centraliniste del sito di telefono erotico 899hot.it, che da anni offre servizi di conversazione erotica dal vivo tramite i numeri 899.

Le linee erotiche oggi

La linea erotica ha una storia molto interessante con una nascita ai primi anni novanta di questo servizio rivolto prettamente ad un pubblico maschile. Inizialmente i numeri erano accompagnati da dei prefissi particolari come 166 – 144 e 178 ed erano caratterizzati da un costo proibitivo, che non era accessibile a tutti quanti gli utenti.

Nonostante questo, il loro successo ha portato ad uno sviluppo maggiore del servizio sino ad una svolta. Alcuni imprenditori – infatti – hanno pensato di sviluppare delle sequenze con prefisso 899 correlati da un basso costo così che il servizio potesse diventare accessibile a tutti quanti. Un momento di piacere oppure una sorta di vita parallela, con la fortuna di poter trovare persone che dall’altra parte possano comprendere lo stato d’animo dell’utente e capire di cosa abbia bisogno.

Con l’avvento della tecnologia oggi i numeri erotici si propongono diversi tipi di utenti e ha avuto uno sviluppo, con un settore che risulta essere in continua crescita. Il lockdown e la pandemia da Covid inoltre sono stati testimoni di un utilizzo molto più ampio del servizio, per persone che si sentivano sole o che avevano del tempo da dedicare a loro stesse.

Tra i vantaggi del servizio di numeri erotici, sicuramente il fatto che tutto si svolga dalla propria abitazione in completa solitudine e privacy. Non solo, oggi infatti con il basso costo della chiamata si può usufruire di un tempo illimitato in compagnia degli operatore/operatrici della linea anche di notte, considerando che sono sempre a disposizione.

Ma qual è il cliente tipo di un telefono erotico e perché chiamare?

Il cliente tipo di un telefono erotico

La linea erotica per il suo nome e anche per come viene concepita nelle mente degli utenti, si crede sia un servizio che riguardi solo la questione di sesso virtuale. Eppure non è così, infatti le motivazioni che spingono una persona a chiamare e intrattenersi con le operatrici possono essere di natura differente.

È bene evidenziare che questo tipo di servizio alla persona nasca per soddisfare dei desideri, per poter sfogare i propri desideri più intimi e avere una persona che possa assecondare azioni e pensieri di quel momento.

Nello stesso tempo ogni utente è diverso dall’altro e anche la natura psicologica si contrasta con quella fisica. Per questo motivo non c’è un cliente tipo dei numeri erotici, bensì necessità differenti e idee particolari che portano ad affidarsi ad un servizio che ha avuto, come accennato, una forte crescita nel tempo.

Per fare chiarezza, oggi il mondo impone una certa linea di principi morali e di comportamento. Si corre, si lavora, non si ha tempo per le relazioni personali e lo stress diminuisce la voglia di intimità nonché relazione.

A tutto questo si deve aggiungere l’avvento della pandemia da Coronavirus e la costrizione nel passare la maggior parte del tempo tra le mura di casa, a volte in completa solitudine. I momenti di contatto fisico, divertimento, voglia di esplorare sono sempre meno e diminuiscono con il passare del tempo.

Il soggetto di sesso maschile tende a soffrire maggiormente di queste condizioni, per questo si avvale del servizio di linea erotica. In linea generale le operatrici che rispondono al telefono diventano delle partner virtuali che riescono ad entrare in contatto con l’utente, soddisfando dapprima i desideri più semplici per poi andare nello specifico.

Ma con il passare del tempo non si tratta più di semplici operatrici bensì di confidenti.

Operatrici e confidenti personali

Come accennato, tra utente ed operatrice si crea un legame profondo e molto particolare. Ci sono uomini che preferiscono non avere confidenza e provare a conoscere tutte le operatrici a disposizione, anche di categoria differente, per una sorta di curiosità personale.

Altre persone invece si trovano bene con una o due operatrici virtuali e si concentrano su di loro. Alcuni sondaggi hanno messo in evidenza che, nella maggior parte dei casi, non si chiama un servizio erotico al telefono solo per una questione di sfogo o realizzazione di propri desideri o bisogni.

In alcuni frangenti si ha bisogno di staccare la spina dal mondo circostante oppure trovare una persona che possa apprezzare una certa tipologia di utente. Se nel mondo reale non c’è modo di conoscere qualcuno che possa essere affine, per mancanza di tempo o per timidezza, allora si ricorre a qualcuno che sicuramente potrà ascoltare e rendere felice anche solo per pochi minuti.

Non sempre i clienti di un servizio erotico sono single, anzi una percentuale sempre più alta parla di uomini sposati oppure impegnati che non riescono a trovare la giusta intimità con la compagna. A tutto questo si aggiunge anche il timore di non essere all’altezza, mentre con una chiamata virtuale tutto volge sempre al meglio.

Comments

comments