Solo un italiano su tre va in vacanza. L’allarme di Federconsumatori

July 28, 2012   ·   0 Comments

Il primo bilancio sull’andamento del turismo conferma, purtroppo, le stime che l’O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori aveva già diffuso nelle scorse settimane.

Solo 20,4 milioni di italiani, cioè appena il 34%, potrà permettersi di partire per una vacanza di almeno una settimana. Gli altri si divideranno tra “vacanzieri mordi e fuggi” oppure cercherà ospitalità presso amici e parenti (il 35%) e chi, invece, sarà costretto a rinunciare del tutto alla partenza (il 31%).

Quanto emerso dal nostro campione rispecchia in pieno le tendenze registrate nelle località turistiche: dagli albergatori ai gestori degli stabilimenti balneari, tutti sono concordi nell’attestare una forte caduta delle presenze in questa stagione estiva.

Ulteriore testimonianza di tale andamento sono le città piene, ancora afflitte dal traffico e dalla difficoltà nel trovare parcheggio.

“Si tratta dell’ennesima testimonianza di come la crisi economica che stiamo attraversando abbia messo molti italiani in condizione di rinunciare alle vacanze, o comunque di doversi accontentare di soggiorni brevissimi “mordi e fuggi”.” – dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, Presidenti di Federconsumatori e Adusbef.

Ad essere gravemente colpito è il turismo di massa, realtà dimostrata anche dal crollo di prenotazioni registrato sulla riviera romagnola. Nelle località balneari di tutta Italia, comunque, l’affluenza agli stabilimenti è diminuita sensibilmente: le famiglie, nell’impossibilità di affittare ombrelloni e sdraio, preferiscono scegliere la spiaggia libera.

Il settore turistico, che costituisce uno dei principali motori dell’economia italiana, sta subendo le drammatiche conseguenze della crisi e necessita di urgenti provvedimenti di rilancio. Per questo è urgente agire sulla domanda, promuovendo offerte e incentivi in accordo con le associazioni che tutelano gli interessi di specifiche categorie, quali studenti o pensionati. Il turismo può essere un importante leva di ripresa per il nostro Paese e non possiamo permetterci un tracollo anche in questo settore.

By admin

Tags: , , ,

Comments Closed


Readers Comments (0)


Sorry, comments are closed on this post.